Il Ballo in Maschera di Giuseppe Verdi al Teatro San Carlo di Napoli

un-ballo-in-maschera-giuseppe-verdi.jpg

Una versione mai proposta a Napoli a causa della censura borbonica. 

 

 

 

Dal 22 al 28 febbraio 2019 al Teatro San Carlo di Napoli si terrà Un Ballo in Maschera di Giuseppe Verdi un’opera in tre atti scritta su libretto di Antonio Somma, a sua volta tratta da Gustave III, ou Le Bal masqué di Eugène Scribe. La prima rappresentazione di un Ballo in Maschera ci fu a Roma, al Teatro Apollo il 17 febbraio 1859.

Al San Carlo di Napoli Un Ballo in Maschera di Giuseppe Verdi sarà proposta per la direzione d’orchestra di Donato Renzetti su una produzione del Teatro dell’Opera di Roma in coproduzione con Malmö Opera. Il Maestro del Coro sarà Gea Garatti Ansini mentre la regia verrà affidata a Leo Muscato.

La versione che vedremo al San Carlo di Napoli ripristina l’ambientazione originaria immaginata in Svezia nell’anno 1792 e i nomi del primo libretto di Antonio Somma proposto al Teatro di San Carlo agli inizi del 1858.

L’opera doveva essere rappresentata a Napoli ma, in quell’epoca c’era un’attenta censura borbonica, ed il testo non fu accettato perché si era in un clima risorgimentale. L’opera parlava infatti di un marito che uccideva il presunto rivale in amore che era un Re, il re di Svezia.

Verdi pertanto portò in scena lo spettacolo a Roma per la prima invece che a Napoli e poi, l’anno successivo modificò l’ambientazione a Boston alla fine del XVII secolo e trasformò il re in un governatore pur di far rappresentare a Napoli l’opera.

Il Ballo in Maschera di Giuseppe Verdi: prezzi, orari e date

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

scroll to top
Send this to a friend