La Processioni della Settimana santa 2018 a Sorrento

La-Processioni-della-Settimana-santa-2018-a-Sorrento.jpg

 

Come ogni anno si ripete a Sorrento l’antico rito del periodo Pasquale delle “processioni del Venerdì Santo”, eventi che si svolgono per strada e ricordano la Passione di Cristo. Nella bella cittadina costiera il Venerdì Santo viene ricordato con una tradizione antica che risale al 1300 quando la confraternita sorrentina dei “Battenti di Sant’Antonino” organizzava, fin dal 1378, le processioni con l’auto-flagellazione dei confratelli in segno di penitenza. A Sorrento si svolgono ben due processioni, la Bianca e la Nera, che sono tra le più caratteristiche e conosciute in Italia che richiamano in strada, anche di notte, migliaia di cittadini e di turisti. Di seguito il programma di quest’anno e gli orari delle due straordinarie processioni.

Il Programma delle processioni della Settimana Santa a Sorrento

Giovedì Santo 29 marzo 2018 –Visita agli Altari della Reposizione. La processione prende avvio presso la Chiesa di San Paolo alle ore 20,30 del Giovedì Santo. Il corteo d’incappucciati porta le insegne dell’arciconfraternita in filati d’oro, i simboli realistici della passione di Gesù e sarà accompagnato dalla Banda di Montescaglioso. Percorrerà le vie principali di Sorrento. Chiesa del SS. Rosario, Via Tasso, Via San Cesareo, Via Padre Reginaldo Giuliani, Chiesa di San Francesco (Altare della Reposizione), Via San Francesco, Piazza Sant’Antonino, Chiesa di Santa Maria delle Grazie (Altare della Reposizione), Basilica di Sant’Antonino (Altare della Reposizione), Via Luigi De Maio, Chiesa del Carmine (Altare della Reposizione), Corso Italia, Cattedrale (Altare della Reposizione), Via Tasso, Chiesa del SS. Rosario (Altare della Reposizione).

Venerdì Santo 30 marzo 2018 – Processione Bianca ore 3.00 – Venerabile Arciconfraternita di Santa Monica. ​Via Fuoro – Vico II Fuoro – Corso Italia – Piazza Tasso – Via S. Cesareo – Via Tasso – Via V. Veneto – Via S. Francesco – Piazza S. Antonino – Via L. De Maio – Piazza Tasso – Via Correale – Via B. Capasso – Corso Italia – Piazza Tasso – Corso Italia – Via Parsano Vecchio – Via del Mare – Via Fuoro.

Venerdì Santo 30 marzo 2018 – Processione Nera ore 20.30 – Venerabile Arciconfraternita della Morte Processione del Cristo Morto. –Via Sersale, Via degli Aranci, Ospedale, Corso Italia, Piazza Tasso, Corso Italia, Via B. Capasso, Via Correale, Piazza Tasso, Via San Cesareo, Via Tasso, Via Vittorio Veneto, Via San Francesco, Piazza Sant’Antonino, Via Luigi De Maio, Piazza Tasso, Corso Italia, al rientro azione liturgica e benedizione con il Legno della Croce, rientro nella Chiesa dei Servi di Maria.

Sabato 31 marzo Chiesa Cattedrale – Ore 22.30: Solenne Veglia Pasquale.

Domenica 1 aprile – PASQUA DI RESURREZIONE – Chiesa della SS. Annunziata- Ore 9.00: Santa Messa della Fratellanza. Benedizione dell’acqua e distribuzione del pane benedetto.

Le due processioni del venerdì santo a Sorrento 

La processione bianca è la processione dell’Addolorata ed è caratterizzata da incappucciati vestiti di bianco appartenenti alla Venerabile Arciconfraternita di Santa Monica detta de’ Cinturati. La processione nera è quella del Cristo Morto, e gli incappucciati sono invece vestiti di nero ed appartengono alla Venerabile Arciconfraternita della Morte sempre di Sorrento.  I cortei si svolgono uno alle 3 del mattino l’altro alle 21 del venerdì santo e in tutte e due i casi il corteo è aperto da una banda musicale che suona solenni marce funebri che accompagnano il lento cammino degli incappucciati. .

La Processione bianca o dell’Addolorata

La processione dell’Addolorata, o della Visita ai Sepolcri, è organizzata dall’Arciconfraternita di Santa Monica, e parte alle 3 del mattino dalla chiesa della Santissima Annunziata. Alle prime ore del Venerdì Santo il corteo percorre le strade del Centro e poi rientra in chiesa alle prime luci dell’alba. I confratelli indossano un saio bianco con cinta nera ed hanno il volto coperto dal cappuccio. La processione è aperta da una banda musicale che suona celebri marce funebri e c’è un gruppo di circa 200 cantori che intona, su canti gregoriani, i versi in latino del salmo 50. Partecipano circa 500 figuranti illuminati da tante fiaccole che conducono la statua della Madonna Addolorata per le vie della Passione.

La Processione Nera o del Cristo Morto

Quella del Cristo Morto è la processione nera ed è molto solenne. Inizia alle 21 dalla sede dell’Arciconfraternita della Morte in via Sersale ed il corteo con centinaia di persone è aperto dalla Banda musicale che intona musiche funebri di Chopin. Seguono i confratelli completamente vestiti di nero col capo ricoperto dal cappuccio ed alcuni di loro portano le funi e i flagelli, altri i lampioni. Poi c’è lo stendardo nero della Compagnia della Morte cui segue il folto e suggestivo coro polifonico del «Miserere» che recita il salmo 50 di Davide, implorando il perdono per tutte le colpe.

 

Powered by GetYourGuide
scroll to top
Send this to a friend