Elena Ferrante, misteriosa scrittrice napoletana, scriverà sul Guardian

Elena-Ferrante-misteriosa-scrittrice-napoletana-scriverà-sul-Guardian.jpg

 

Elena Ferrante, la misteriosa scrittrice napoletana autrice di tanti libri di successo mondiale, si cimenterà anche nel giornalismo diventando editorialista del quotidiano britannico The Guardian. La Ferrante è molto apprezzata per i suoi libri in Italia ed all’estero ed inizierà a collaborare a breve con una delle più prestigiose testate giornalistiche internazionali.

La scrittrice, di cui non si conosce l’identità, aveva sempre dichiarato che il suo anonimato era fondamentale per il suo lavoro, perché così non sarebbe stata sotto i riflettori e poteva lavorare con tranquillità. Sul Guardian collaborerà alla rivista del Guardian’s Weekend e, sembra, avrà una rubrica in cui dirà la sua su vari argomenti tra cui l’amore, l’infanzia e l’invecchiamento.

Chissà se una rubrica a cadenza contribuisca a farla uscire dall’anonimato. I suoi scritti saranno tradotti da Ann Goldstein, suo traduttore abituale dei noti romanzi. A dare la notizia è lo stesso quotidiano inglese e l’editrice, Melissa Denes, si è dichiarata entusiasta di poter ospitare periodicamente Elena Ferrante e la sua rubrica sulle colonne del Guardian. Elena Ferrante è l’autrice “anonima” di tanti romanzi di successo tra cui “l’Amore molesto”, divenuto un film celebre di Martone, e “L’Amica geniale”, testo che sta diventando in questo periodo una serie tv per HBO.

Chi è Elena Ferrante ?

Elena Ferrante è un autrice italiana, probabilmente napoletana, di tanti libri belli e di successo, pubblicata in tutto il mondo, e consigliata perfino da Michelle Obama moglie dell’ex presidente americano. Tante inchieste giornalistiche hanno indicato nomi ed identità per questa autrice che mantiene comunque da anni l’anonimato per scrivere “senza l’ansia” della prestazione e che continua a produrre bellissimi romanzi. Recentemente era stata identificata in Anita Raja, moglie dello scrittore napoletano Domenico Starnone, autore, tra l’altro, del bel romanzo “via Gemito” nonchè traduttrice dal tedesco di Christa Wolf. Al nome si era arrivati tramite un’inchiesta giornalistica che “aveva seguito i soldi” come nelle inchieste giudiziarie.

Poi, a settembre 2017, un’altra clamorosa ricerca di un gruppo di professori universitari provenienti da tutto il mondo ha dato un risultato diverso. I professori hanno analizzato e comparato collettivamente 150 romanzi e 40 autori contemporanei attraverso il metodo dell’analisi quantitativa degli elementi lessicali e stilistici ricorrenti. Il risultato di questa analisi è particolare ed indica in Domenico Starnone la Ferrante ma, anche questa “rivelazione” è stata smentita. In questi giorni la nuova notizia della collaborazione con il Guardian. Personalmente, più della curiosità della vera identità, aspettiamo un altro bel romanzo della Ferrante.

I migliori eventi e storie di Napoli nella tua mail!

Iscrivendoti alla newsletter acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi della legge n. 196/2003. Per ulteriori informazioni, visita la Privacy Policy

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top