Progetto UNESCO per il Centro Storico di Napoli: al via il Restyling

Progetto-UNESCO-per-il-Centro-Storico-di-Napoli-al-via-il-Restyling.jpg

Entro un mese inizieranno i lavori per il restyling del Centro Antico di Napoli che interesserà ben 35 strade che cambieranno volto. Via San Biagio dei Librai, via Tribunali, piazza San Gaetano, largo Donnaregina, piazza Miraglia, via Anticaglia, via San Pietro a Majella, via San Sebastiano, via Santa Chiara, via San Gregorio Armeno e Port’Alba sono alcune strade dei decumani cittadini interessate dai lavori.

Ma i lavori toccheranno anche via San Giovanni a Carbonara, Porta Capuana, piazza del Carmine ed anche parte di Forcella. I primi cantieri apriranno subito dopo la firma dei contratti per un primo importo di 30 milioni e cambieranno il volto a tante strade del centro antico di Napoli.

Risultati immagini per Il grande progetto Unesco per il Centro Storico di Napoli

Da fare illuminazione, videosorveglianza con telecamere a circuito chiuso, nuova segnaletica, sottoservizi per acqua, energia elettrica, gas e fognature e rifatti percorsi pedonali e ciclabili e tutto l’arredo urbano probabilmente con i 25.000 basoli tolti da via Marina. Lavori enormi che dovranno essere gestiti con seri cronoprogrammi e di grosso impatto sulla viabilità e sul grande flusso di pedoni del centro antico

Il grande progetto Unesco per il Centro Storico di Napoli vale 100 milioni ed è stato approvato dall’Ue e finanziato nel 2013 e poi i bandi e le assegnazioni e finalmente tra un mese si parte.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

scroll to top

Send this to a friend