Serata gratuita sotto le stelle dell’Osservatorio Astronomico di Capodimonte

Serata-gratuita-sotto-le-stelle-dell’Osservatorio-Astronomico-di-Capodimonte.png

Venerdì 19 febbraio 2016 alle ore 20 si terrà una serata ad ingresso libero (fino a esaurimento posti) presso lo splendido Osservatorio Astronomico di Capodimonte.

L’evento è stato organizzato per festeggiare il recupero del primo strumento che compì la prima osservazione da Capodimonte. Questo strumento, ritenuto oramai perduto, è stato ritrovato e restaurato e oggi viene esposto in Osservatorio, negli spazi del MuSA-Museo degli Strumenti Astronomici. Si tratta di un circolo ripetitore costruito dal meccanico di Monaco di Baviera, Georg von Reichenbach.

Il circolo ripetitore fu il primo strumento ad essere collocato nella cupola est dell’osservatorio e la sera del 17 dicembre 1819 l’astronomo Carlo Brioschi compì la prima osservazione da Capodimonte: “α cassiopea sopra il polo”. La prima di due anni di un’intensa attività di misure conclusa con la pubblicazione del volume “Comentarj astronomici della Reale Specola di Napoli”. In questo volume oltre ai risultati scientifici raccolti da Brioschi sono pubblicate delle belle incisioni dell’Osservatorio e dei suoi strumenti, a partire dal circolo ripetitore.

La serata all’Osservatorio 

osservatorio astronomico di capodimonte a napoli

L’Osservatorio Astronomico di Capodimonte vuole festeggiare assieme alla città di Napoli l’importante recupero di tale strumento e Venerdì 19 febbraio 2016 alle 20 aprirà le porte proprio nel giorno in cui ricorre il 543° compleanno di Copernico. L’evento serale è stato chiamato come duecento anni fa l’astronomo von Zach definì l’Osservatorio di Capodimonte: “il Vesuvio dell’Astronomia” .

Per celebrare questa importante restituzione al patrimonio culturale della città e della storia dell’astronomia italiana, verranno esposte le raffinate tavole create dall’estro e dalla passione dell’artista napoletano Christian Leperino che ha elaborato 12 disegni in carboncino che fanno rivivere fatti e personaggi oramai consegnati ai libri di storia.

Le belle tavole dell’artista napoletano si mescoleranno con le importanti opere antiche: dipinti, stampe e libri antichi istallate nel Musa, Museo degli Strumenti Astronomici tra queste il raffinato dipinto di Giuseppe Piazzi. L’astronomo di Palermo ha un ruolo fondamentale nella storia dell’astronomia per aver scoperto il 1° gennaio del 1801 il primo asteroide, Cerere, che in questi mesi ci sta mostrando le caratteristiche più precise della sua superficie attraverso le immagini che la sonda Dawn ci sta inviando. Ci racconteranno tutto ciò con una conferenza di Ileana Chinnici “Piazzi e la scoperta dell’ottavo pianeta“.

La serata si concluderà, meteo permettendo, con le osservazioni astronomiche condotte con la consueta collaborazione dell’UAN-Unione Astrofili Napoletani.

Il Programma dell’evento

  • Sotto il Cielo di Napoli – Esposizione delle tavole di Christian Leperino
  • Circolo ripetitore di Reichenbach & Utzschneider – Inaugurazione della nuova struttura del primo telescopio di Capodimonte
  • Piazzi e la scoperta dell’ottavo pianeta – Conferenza di Ileana Chinnici dell’Osservatorio Astronomico di Palermo con la presentazione di Massimo Della Valle, direttore dell’Osservatorio Astronomico di Capodimonte
  • Osservazioni astronomiche – in collaborazione con l’Unione Atrofili Napoletani

Il Vesuvio dell’Astronomia: prezzi, orari e date

  • Quando: Venerdì 19 febbraio 2016 alle 20 
  • Dove: Osservatorio Astronomico di Capodimonte Salita Moiariello 16 Napoli
  • Prezzo biglietto: ingresso libero fino a esaurimento posti disponibili
  • Contatti e informazioni: 081 557 5501  eventi@oacn.inaf.it   Pagina FB evento

[ad name=”Napoli-end”]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

scroll to top

Send this to a friend