Visite gratuite al Conservatorio di San Pietro A Maiella

Visite-gratuite-al-Conservatorio-di-San-Pietro-A-Maiella-e1462194904400.jpg

Il 20 settembre 2015 dalle ore  16 alle 22 sarà possibile effettuare delle eccezionali visite gratuite al Conservatorio musicale di San Pietro a Maiella di Napoli in occasione delle “Giornate Europee del Patrimonio 2015”.

In particolare nella visita è prevista l’apertura straordinaria delle Sale della Biblioteca Storica e dell’Archivio Storico del Conservatorio di Napoli  dove sono custoditi i manoscritti musicali più importanti, solitamente riservati agli specialisti, insieme a rari e preziosi strumenti musicali che saranno eccezionalmente esposti.

I visitatori saranno accolti da personale specializzato e, camminando per le sale, ripercorreranno la storia della musica e la storia dell’arte napoletana, nostro immenso patrimonio culturale.

La scuola musicale napoletana, con i suoi 4 antichi conservatori di S. Maria di Loreto, Pietà dei Turchini, Sant’Onofrio a Capuana e Poveri di Gesù Cristo confluiti poi nell’attuale Conservatorio di San Pietro a Maiella, ha attratto nei secoli a Napoli artisti e compositori. Questi venivano in città per specializzarsi nell’arte della musica e poi ritornavano nei luoghi d’origine con un bagaglio tecnico riconosciuto universalmente come il migliore titolo professionale dell’epoca.

Recentemente il Conservatorio musicale di Napoli ha avuto un prestigioso riconoscimento in ambito storico-culturale. Il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo ha dichiarato l’immobile e tutto il patrimonio artistico musicale e decorativo (dipinti, arredi, strumenti musicali, cimeli, stampe, foto antiche, etc….), bene di interesse Storico – Architettonico.

La “glassharmonica”, il pianoforte di cristallo

Durante la visita si potranno vedere rari e preziosi strumenti musicali che sono conservati nella prestigiosa istituzione napoletana. Infatti nel Conservatorio di San Pietro a Majella nel corso di recenti di ampliamento del Museo è stato ritrovato un raro strumento ottocentesco: il “pianoforte a cristallo”. Addirittura sembra che tale strumento fosse amato da Mozart, che compose per questo strumento, l’Adagio e il Rondò KV 617 in do minore e completò un Adagio in do maggiore KV 356/617°, interrompendo la stesura del Flauto Magico nel 1791.

Lo strumento si chiama “glassharmonica” ed è un raro strumento legato alla storia e alla creatività di Mozart, che suscitò in seguito l’interesse anche di Berlioz, Beethoven e Strauss.

Il ‘pianoforte a cristallo’ fu costruito probabilmente in relazione all’interesse suscitato dall’uso della glassharmonica in opere eseguite al San Carlo in quegli anni. Lo strumento è a forma di tavolino con quattro gambe in mogano e ha una tastiera di quattro ottave, con una bella decorazione al centro della tavoletta. Dopo il restauro sarà possibile godere dello straordinario timbro purissimo di questo particolarissimo strumento.

Visite al Conservatorio di Napoli: prezzi, orari e date

  • Quando: 20 settembre 2015 ogni ora dalle 16 alle 21
  • Dove:  Conservatorio di Musica San Pietro a Majella Via San Pietro a Majella, 35 Napoli
  • Prezzo biglietto: visita gratuita  
  • Contatti e informazioni: visite ogni ora dalle 16 alle 21. Prenotazione obbligatoria prenotarsi Maggiori informazioni ai numeri 347-67 51 467 / 081.564.44.11  (è necessario compilare ed inviare il modulo di richiesta)  

[ad name=”Napoli-end”]

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

scroll to top
Send this to a friend