ElectroMadre: Musica elettronica al Madre

ElectroMadre-Musica-elettronica-al-Madre.jpg

Non finisce mai di stupirci il MADRE, il Museo d’Arte Contemporanea Donnaregina: non solo mostre e esposizione di arte contemporanea, programmi didattici, incontri, dibattiti, proiezioni. Dal 16 novembre al 7 dicembre, dalle 11 alle 13, per quattro domeniche si terranno 4 appuntamenti con la musica elettronica ad ingresso libero.

Questi incontri vogliono “sonorizzare” le opere presenti al museo attraverso una serie di performance musicali. E per questo al Madre ci saranno gli allievi delle classi di composizione e dei corsi di musica elettronica dei Conservatori di Napoli, Avellino, Benevento e Salerno, eredi delle avanguardie musicali da sempre presenti in città. Infatti la grande scuola musicale napoletana risale addirittura agli inizi del Cinquecento e le produzioni musicali napoletane dei secoli successivi fecero sempre “scuola” in tutto il mondo.

Oggi questa tradizione innovativa si rinnova con gli allievi dei Conservatori che proporranno quattro incontri domenicali dalle 11 alle 13 dedicati alla sonorizzazione delle opere della collezione del museo. Domenica 16.11.14 si è già svolto un interessante incontro con gli allievi del Conservatorio S. Pietro a Majella di Napoli che hanno presentato due proposte: Event loop un progetto a cura del M° Elio Martusciello e Galileo, la Luna e l’altre stelle… un progetto a cura del M° Gaetano Panariello.

madre electromadre 2014

I prossimi incontri saranno i seguenti:

23 novembre 2014 – Conservatorio G. Martucci di Salerno

  • ACUS(ma)TICO-Progetto a cura del M°Giancarlo Turaccio e del M° Silvia Lanzalone.
  • “ACUS(ma)TICO” è un percorso nel suono e con il suono, tra il corpo tangibile dello strumento acustico e l’impalpabile trasparenza del suono acusmatico. Il passaggio attraverso le sale del museo è contrassegnato da emblematici momenti musicali, che si intersecano con le opere visive, realizzando “icone” sonore. Il dualismo è trasceso nell’ultima parte del percorso quando il suono acustico, o il gesto esecutivo, si “incarnano” nel suono elettronico, infondendovi possibilità espressive prima inesplorate.

 30 novembre 2014 – Conservatorio N. Sala di Benevento

  • Minimale non fa male…- Progetto a cura del M° Luigi Turaccio
  • Dodici composizioni acusmatiche, una sfida “nella composizione” giocata sul campo dell’economia dei materiali, che sono realizzati mettendo in gioco un unico evento sonoro, manipolato e reinventato attraverso l’elaborazione digitale.
  • Flussi e Mutazioni. Estratti di matassa sonora, insiemi multilineari di natura diversa percorsi da processi in perenne disequilibrio.- Progetto a cura del M° Giosuè Grassia
  • La realizzazione di “sculture sonore” con l’ausilio dei mezzi elettroacustici del Dipartimento di Nuove Tecnologie.”Gesti sonori” fondati sul concetto di “ec-ce-dèn-za” recepiti come materiali e decodificati come “residuo sonoro”. La base oggettuale di questi elementi è ricavata dal “rifiuto”, “dal nulla” ma, organizzata in sistema di rapporti reali inconsci, deve a questi due attributi il fatto di poter funzionare senza essere conosciuta o correttamente interpretata.

7 dicembre 2014 – Conservatorio D. Cimarosa di Avellino

  • Organized Sound -Progetto a cura di M° Vincenzo Gualtieri
  • “Organized Sound” (da E. Varése) è il suono organizzato secondo una pluralità di esigenze espressive, che coniuga esperienze elettro-acustiche nella prospettiva delle Arti (al plurale) del Suono; è la libertà di esplorare mezzi, di elaborare “contestualmente” fini per evitare che mezzi dati scelgano per noi fini ed estetiche precostituite; per evitare di perseguire fini a qualsiasi costo, per poi trovarsi ad adattare i propri mezzi a repertori d’ascolto correnti. “Organized Sound” scaturisce dalla convinzione di quanto sia importante dar forma a nuovo repertorio – per gli allievi compositori e gli allievi interpreti – e dalla consapevolezza che “Conservatorio” non voglia dire solo tutela e salvaguardia dell’esistente (dei mestieri, di un fare musicale, e degli uomini impegnati in quello) ma anche invenzione, ricerca, creazione di percorsi originali, inediti, inauditi.

 ElettroMadre: prezzi,orari e date

  • Dove: Museo Madre  via Settembrini 79 Napoli
  • Quando:  23 e 30 novembre/ 7 dicembre dalle 11 alle 13
  • Prezzi: Ingresso libero
  • Informazioni e prenotazioni  –  081 193 13 016  /  www.madrenapoli.it

[ad name=”Napoli-end”]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

scroll to top

Send this to a friend