Il primo “Strit Food Festival” a Napoli il 13 dicembre

Il-primo-“Strit-Food-Festival”-a-Napoli-il-13-dicembre.jpg

A Napoli, lo sappiamo, c’è una lunga tradizione che riguarda i cibi di strada. E, in questi giorni, si parla con insistenza di un vero e proprio Festival del cibo di strada che dovrebbe svolgersi nel 2015.

Durante la notte d’arte che si svolgerà al centro storico il 13 dicembre prossimo potremo avere una gustosa anteprima della tradizione culinaria partenopea dei cibi di strada.

Il titolare di Jhonny Pizza Portafoglio, Giovanni Khan della Corte,  (quello della margherita preparata per strada sull’Ape a tre ruote) per promuovere l’evento del 2015 proporrà, il prossimo 13 dicembre, un’anteprima a piazza del Gesù durantela Notte d’Arte. Ma sarà comunque una cosa seria perché sono previsti circa 30 food truckers che prepareranno le loro eccellenze gastronomiche, “ da strada” tutte basate sulle ricette della tradizione napoletana.

Un anticipo del festival del 2015 che si trasformerà in un grande appuntamento per tutti gli amanti dello street food napoletano ricco di proposte gustosissime.  Tutti pronti a gustare le “zeppulelle di pasta cresciuta” sfornate in continuazione, o le montanare con la mozzarella filante o le fettine di melenzane fritte, i crocchè, gli arancini, i  fiori di zucca, gli spinaci, gli scagliozzi di polenta fritti e le tradizionali pizze fritte con scarola o ricotta e pepe e le frittatine di pasta con besciamella e bolognese. Se poi vogliamo parlare di dolci non ci dimentichiamo le graffe e graffette con o senza cioccolata o crema. (abbiamo dimenticato qualcosa?)

E naturalmente il festival di strada si trasformerà in un festa tutta napoletana a cominciare dal nome che è stato “napoletanizzato in Strit proprio come si dice a Napoli. Aspettiamo dunque il 13 dicembre a piazza del Gesù per partecipare a questo “Strit” Food Festival tutto partenopeo.

Informazioni pagina Facebook dell’evento 

Eventi previsti:

  • Piazza Dante:  esibizione di Clementino, Paura, Luche, Ntò, Sangue Mostro, Lucariello, Fuossera, Capeccapa, Bles, Nazo.
  • Piazza San Domenico: Pavelmolina in concerto a cura dell’Istituto di cooperazione e sviluppo Italia Cuba.
  • Quartieri Spagnoli:  spettacolo “Musicucina” nell’ortofrutta di Angelo e Tina.
  • Visite guidate:  Conservatorio di San Pietro a Majella, il Complesso di San Domenico Maggiore, la Chiesa di Sant’Anna dei Lombardi e la Chiesa di Santa Chiara.

 

[ad name=”Napoli-end”]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

scroll to top

Send this to a friend