Visita guidata alla Grotta di Seiano e al Parco del Pausilypon

visita-guidata-pausilypon-seiano.jpg

Dalla grotta al mare” è il titolo di quella che sarà senza dubbio una splendida visita guidata tra i tesori di Napoli. Organizzata per sabato 15 marzo 2014 dall’associazione Sire Coop, la visita si svolgerà lungo un percorso che partirà dalla Grotta di Seiano, che inizia alla fine della discesa di Coroglio e ci condurrà ai resti del parco archelogico del Pausilypon .

La grotta di Seiano, prende il nome da un ministro di Tiberio, ed è una galleria artificiale, lunga circa 770 metri, che congiunge Coroglio con la zona del Vallone della Gaiola passando sotto la collina di Posillipo. La galleria fu realizzata in epoca romana dall’architetto Lucio Cocceio, e serviva da collegamento tra l’area dei Campi Flegrei e il Vallone della Gaiola: scoperta per caso nel 1840 fu ripristinata per volere di Ferdinando II di Borbone.

Dobbiamo ai romani anche altre gallerie simili realizzate tra la fine della repubblica e la prima età imperiale quali la Crypta Neapolitana tra Fuorigrotta e Piedigrotta e il traforo tra Cuma e il lago d’Averno, opere realizzate per sistemare la viabilità tra la zona cittadina e quella flegrea. La grotta aveva in origine ben tre cunicoli, per la luce e la ventilazione del percorso, ma oggi ne sono aperti solo due. Si narra che in uno di questi il creatore di Sherlock Holmes, sir Arthur Conan Doyle,  rimase incastrato durante una visita.

Foto (CC) Ambra Galassi

Foto (CC) Ambra Galassi

Percorsa la grotta si arriva nel Vallone della Gaiola dove c’è la villa (conosciuta oggi come villa di Pausilypon) di Publio Vedio Pollione, che era un importante personaggio politico dell’epoca di Augusto; prima della costruzione della grotta di Seiano alla villa si accedeva solo dal mare. Alla morte di Publio Vedio Pollione il complesso del Pausilypon divenne di proprietà imperiale. Oggi sono visibili i resti del teatro maggiore la cui gradinata è costruita sfruttando il pendio della collina, secondo lo schema costruttivo tipico dei teatri greci. Un giardino porticato divide la scena del teatro maggiore da un secondo teatro, di dimensioni minori e coperto: l’Odeion, destinato alle audizioni di poesia e musica. Anch’esso ha una  cavea, ma più piccola e alcune sale con pavimenti a mosaico e in marmo e resti di rivestimenti parietali dipinti. Gli altri resti finora riemersi dagli scavi sono quelli del Tempio o Sacrarium e del Ninfeo che conserva tracce di un impianto termale. Una particolarità del complesso del Pausilypon è che tutte le strutture sono disposte in modo da poter godere del magnifico panorama che si scorge dalla baia.

La  Visita guidata a cura di SireCoop si svolgerà sabato 15 marzo 2014 e prevede alle 10 il raduno dei partecipanti presso lo spiazzo adiacente spiazzo adiacente l’ingresso della Grotta di Seiano alla discesa Coroglio 36.

Grotta di Seiano e Pausilypon – visita guidata : Data, oraro e prezzi

  • Quando:  sabato 15 marzo 2014 ore 10
  • Dove: ingresso della Grotta di Seiano alla discesa Coroglio 36.
  • Prezzi: adulti: € 5,00 , soci Siti Reali: € 4,00 gratuito per minori di 18 anni: gratuito
  • Contatti e informazioni:    Ass. Sirecoop  392 2863436  www.sirecoop.it
  • La prenotazione è obbligatoria e va effettuata entro il giorno precedente la visita.

[ad name=”Napoli-end”]

Powered by GetYourGuide
scroll to top
Send this to a friend