Weekend alla scoperta delle Ville Vesuviane | Visita Guidata

Parco-di-Villa-Vannucchi-san-giorgio-a-cremano.jpg

Le ville vesuviane sono un vero gioiello dell’area partenopea: ben 122 immobili monumentali, compresi tra Napoli, San Giorgio a Cremano, Portici, Ercolano e Torre del Greco che compongono il cosiddetto “miglio d’oro”.

Il Miglio d’Oro: cenni storici

Dal 1738, e cioè da quando Carlo di Borbone e la moglie Maria Amalia di Sassonia costruirono a Portici una nuova reggia e diedero inizio agli scavi della città romana di Herculaneum, tutti i nobili napoletani seguirono la corte dei Borbone e costruirono nella zona costiera ai piedi del Vesuvio alcune belle ville per il loro soggiorno estivo. Quel tratto di strada che attraversava gli edifici tra natura, mare e vulcano, divenne di particolare prestigio tanto che fu chiamato Miglio d’Oro e furono chiamati architetti quali Luigi Vanvitelli, Ferdinando Fuga, Domenico Antonio Vaccaro, Ferdinando Sanfelice a realizzare splendidi palazzi completati da vasti giardini e decorati da grandi artisti.

La visita guidata: incanto vesuviano

Villa bruno san giorgio a cremano

Domenica mattina si potranno ammirare 2 di queste ville con una visita organizzata dalla cooperativa Sire. La visita, guidata dalla dott.ssa A. Marmolino, partirà da San Giorgio a Cremano, precisamente a Villa Bruno. La villa fu costruita dalla famiglia Monteleone Bruno per poi passare ai Lieto che ospitavano l’Arcivescovo di Napoli Cardinale Ruffo Scilla, che veniva in villeggiatura a San Giorgio a Cremano. Fu poi acquistata dalla famiglia Righetti, (proprietaria della fonderia Righetti) che poi che vendette la villa ai fratelli Bruno, ultimi proprietari. All’ingresso vi sono due teste equine in finto bronzo che ricordano la fusione che avvenne nella fonderia annessa alla villa, delle due grandi statue equestri sistemate in Piazza del Plebiscito, a Napoli, che raffigurano Carlo e Ferdinando IV di Borbone. La visita toccherà anche la famosa fonderia, assieme alla piccola cappella ed il piano nobile solitamente chiuso al pubblico. Dopo il parco di Villa Bruno si raggiungerà a piedi il Parco di Villa Vannucchi. La villa non è visitabile internamente ma ha un grande parco rimasto abbandonato dopo la Seconda Guerra Mondiale, durante la quale fu utilizzata come base per i carri armati. Furono così danneggiati gli splendidi giardini, che facevano di villa Vannucchi “la più bella delle ville del Miglio d’Oro”. Il parco è stato ricostruito seguendo la celebre mappa del duca di Noja e la visita riguarderà il bellissimo giardino retrostante la villa già restaurato.

Informazioni: Incanto vesuviano – visita guidata

  • Date: 16 giugno 2013 ore 10.30 
  • Dove: Villa Bruno e Villa Vannucchi
  • Indirizzo: appuntamento con gli operatori presso l’esterno della stazione circumvesuviana di cavalli di bronzo- san giorgio a cremano (na)
  • Contatti e info: cooperativa Sire prenotazione obbligatoria 081/6336763 – 392/2863436
  • Prezzi: contributo organizzativo adulti: € 5,00 – contributo organizzativo soci: € 4,00

Foto 1 e 2: (CC) Ferdinando Scala (fonte: wikipedia)

[ad name=”Napoli-end”]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

scroll to top

Send this to a friend