America’s Cup: Luna Rossa vince le regate di flotta

DSCN0917

Sono giunte al termine oggi, le World Series di America’s Cup di Napoli. Finale avvincente caratterizzato dallo scontro tra Oracle e Luna Rossa, USA e Italia e cioè la nazione organizzatrice della competizione e quella che l’ha ospitata in questa fase.

Alle 14 e 40 si è svolta la finale dei Match Race, le gare uno contro uno, a cui erano approdate Luna Rossa Swordfish e Oracle. Gli statunitensi capitanati da Tom Slingsby sono riusciti a prevalere sfruttando anche un errore dell’equipaggio di Swordfish, guidato dal timoniere Francesco Bruni. Un peccato se si considera che il catamarano a marchio Prada era stato a lungo in vantaggio.

Alle 15 e 15 si è tenuta la finale delle regate di flotta (Fleet Race). La finale assegna molti più punti delle gare preparatorie svoltesi da giovedì a sabato, e chi arriva per primo ha quindi ottime chance di risultare vincitore dell’intera tappa. Swordfish non parte da un ottimo piazzamento in classifica, meglio hanno fatto i compagni di squadra del catamarano Piranha.

Gli uomini di Francesco Bruni e Max Sirena però sorprendono tutti disputando un’ottima regata e prendendosi la loro rivincita personale proprio contro Oracle. Swordfish taglia il traguardo per prima tra gli applausi del pubblico, seguita dagli americani. Il catamarano italiano termina quindi a 80 punti complessivi, alla pari di Oracle, ma in virtù della regata finale risulta vincitrice dell’intera tappa napoletana delle World Series (che nel loro svolgersi complessivo dell’edizione 2012-2013, vedono comunque trionfare Oracle).

Una grande soddisfazione per tutta la squadra di Luna Rossa, che si gode la cerimonia di premiazione davanti ai napoletani radunatisi sul lungomare, meno numerosi di ieri ma in misura ugualmente sorprendente per uno sport che è decisamente poco abituato a questa risposta di pubblico.

[ad name=”Napoli-end”]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

scroll to top

Send this to a friend