I dipinti della “Scuola di Resina” esposti al Pio Monte della Misericordia

scuola di resina

C’è un’interessante mostra presso la sede del Pio Monte della Misericordia dal 19 dicembre 2012 al 30 giugno 2013: “La scuola di Resina. Nella collezione della Provincia di Napoli e da raccolte pubbliche e private”. La rassegna è dedicata alla “Scuola di Resina”, una corrente artistica italiana che si sviluppò tra il 1866 e il 1876 attorno ai temi del verismo e molto vicina alla corrente dei “macchiaioli” toscani.

I pittori che vi aderivano si vedevano tra Resìna e Portici ed erano alcuni tra i nomi più importanti dell’ottocento napoletano quali Giuseppe De Nittis, Marco De Gregorio, Federico Rossano, Nicola Palizzi e Antonino Leto. Antiaccademici per natura si orientarono verso lo studio dal vero, valorizzando l’immediatezza dell’impressione  avvicinandosi alla corrente dei macchiaioli: la “corrente” durò fino alla partenza del De Nittis per Parigi.

Successiva alla Scuola di Posillipo, la Scuola di Resina rappresenta  un momento importantissimo della pittura napoletana dell’Ottocento. Nella mostra, aperta nello splendido Pio Monte di via Tribunali fino a giugno, ci sono  trenta dipinti scelti tra quelli in possesso della Provincia di Napoli ed altri provenienti da collezioni pubbliche e private italiane, alcuni dei quali mostrati al pubblico per la prima volta.

La mostra è un’ottima occasione per visitare le collezioni del Pio Monte della Misericordia che, durante quattro secoli, ha accumulato un cospicuo e bellissimo patrimonio di opere d’arte che sono oggi visitabili tutti i giorni. Infatti oltre al magnifico e famoso quadro del Caravaggio, “le Opere di Misericordia”, la Chiesa e la galleria del Pio Monte ospitano veri capolavori tra i quali altre opere del Caravaggio, di Luca Giordano, di Fabrizio Santafede, di Andrea Vaccaro, del Ribera, di Francesco de Mura, di Mattia Preti e di tanti altri importanti artisti che operarono o vissero nel Regno di Napoli.

Questo è un buon momento a Napoli per un rilancio del periodo artistico dell’Ottocento: oltre a questa splendida mostra vi ricordiamo che il museo di Capodimonte ha in questi giorni aperto una nuova sezione dedicata all’ottocento napoletano questo importante periodo storico cittadino. Pio Monte della Misericordia , fino al 30 giugno 2013 tutti i giorni 9.00 – 14.00 (mercoledì chiuso) con aperture straordinarie 31 dicembre 2012, 1 e 6 gennaio 2013.Via dei Tribunali, 253 – Napoli tel. 0039 081 446944/73

[ad name=”Napoli-end”]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

scroll to top

Send this to a friend