Grande musica classica a Napoli con l’Associazione Alessandro Scarlatti

Si inaugura mercoledì 17 ottobre 2012, con un concerto inaugurale di Dvořák per violoncello e orchestra in si minore op. 104 e in collaborazione con il Teatro di San Carlo, la ricca stagione 2012-2013 dell’Associazione Alessandro Scarlatti e ancora una volta l’associazione porterà a Napoli una proposta concertistica di alto profilo e qualità.

Ben 22 concerti in abbonamento per la musica più bella del mondo con grandi nomi e giovani artisti, musica barocca e musica da camera, repertorio classico e improvvisazione.

I prezzi per gli abbonamenti alla Stagione Concertistica 2012/2013, della Associazione Alessandro Scarlatti di Napoli sono i seguenti:

  • Platea I settore – Intero: 315 Euro -Ridotto CRAL: 270 Euro Giovani (under 31): 125 Euro
  • Platea II settore – Intero: 250 Euro-Ridotto CRAL: 230 Euro-Giovani (under 31): 50 Euro
  • Platea III settore – Intero: 230 Euro- Giovani (under 31): 50 Euro

I prezzi dei biglietti per i singoli concerti sono i seguenti:

  • Castel Sant’Elmo Platea I settore: 25 Euro, Platea II settore: 20 Euro, Platea III settore: Intero 15 Euro; Giovani 8 Euro, Last minute: 3 Euro (giovani al di sotto dei 31 anni, biglietti messi in vendita un’ora prima del concerto)
  • Teatro San Carlo- Poltrona platea: 75 Euro, Palco I fila: 60 Euro, Palco II fila: 60 Euro, Palco III fila: 45 Euro, Palco IV fila: 45 Euro, Balconata: 30 Euro, Balconata giovani (under 31): 15 Euro, Biglietti concerti fuori abbonamento: 5 Euro

Nell’ambito del vasto programma, i concerti sono stati raggruppati seguendo i seguenti argomenti:

  • Protagonista il violoncello – La stagione concertistica 2012/2013 si apre nel segno del violoncello, con quattro appuntamenti assai diversi tra loro che esplorano i confini del repertorio di questo strumento.
  • Bach e il barocco – Un interessante programma che porta il titolo di “Il clavicembalo ben concertato” con Concerti di Johann Sebastian Bach alcuni in prima esecuzione italiana.
  • Musica da camera – ottima rassegna dei più grandi quartetti d’archi nonchè di trii e sestetti.
  • Giocare con la musica -Un nuovo progetto dedicato a rispondere alla domanda: “ma chi lo ha detto che la musica classica è una cosa seria?” con i più noti “distruttori” della sacralità dell’atmosfera del concerto: Igudesman e Joo, la Banda Osiris, i Red Priest.
  • Improvvisazioni e commistioni – altro filone sempre presente nelle programmazioni esplora il rapporto tra la musica canonica “classica” e l’ improvvisazione: Maria Pia de Vito rileggerà brani di Pergolesi tratti dallo Stabat Mater.
  • Largo ai giovani – ogni anno è possibile l’ascolto di giovani promesse la cui carriera concertistica sta per decollare a livello internazionale: quest’anno Lisa De La Salle, Scarlattilab/Electronics.
  • Anniversari – celebrazioni dei 400 anni dalla morte di Gesualdo da Venosa, 4 concerti domenicali per i 150 anni dalla nascita di Debussy

Informazioni e programma di dettaglio Associazione Alessandro Scarlatti 081 406011 http://www.associazionescarlatti.it/index.php?m=seasons&t=view

[ad#Napoli-end ]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

scroll to top

Send this to a friend