Napoli, vittoria col brivido: gli azzurri piegano la Fiorentina al San Paolo

Non è stata una partita facile, quella di stasera al San Paolo. In primo luogo non lo è stata per i calciatori di entrambe le squadre, impegnati su un campo in pessime condizioni dopo che un fungo ha distrutto il manto erboso rendendo necessario riseminare e cospargere di sabbia il terreno. E non lo è stata nemmeno per i tifosi del Napoli, costretti negli ultimi minuti a restare col fiato sospeso in attesa del fischio finale.

Il primo tempo è stato caratterizzato da un certo equilibrio, con gli ospiti in realtà più determinati ed organizzati in mezzo al campo. I viola però, così come i partenopei, non sono riusciti a creare occasioni veramente pericolose, ed il punteggio di 0 a 0 appare il più giusto su cui ritirarsi negli spogliatoi.

Le cose cambiano radicalmente nella ripresa, durante la quale il Napoli prende in mano le redini della partita specialmente dopo l’ingresso di Inler al posto di Behrami. Al 10’ del secondo tempo, l’episodio che cambia la partita: calcio di punizione da posizione defilata battuto da Insigne, palla in area e Hamsik di testa trova la deviazione determinante di Borja Valero che spiazza Viviano. E’ 1 a 0.

Passano venti minuti e Dzemaili raddoppia, scaricando in rete da fuori area un sinistro potente sugli sviluppi di un calcio d’angolo respinto dalla difesa dei toscani. Solo a questo punto la Fiorentina si sveglia e cerca di rimontare, schiacciando progressivamente il Napoli ma lasciandogli allo stesso tempo spazio per le ripartenze. Il tempo non basta però, e per fortuna degli azzurri a nulla serve il bel gol di Jovetic, che da fuori area piazza un destro a giro alle spalle di De Sanctis. E’ 2 a 1 e gli azzurri, dopo due giornate, sono a punteggio pieno in vetta alla classifica.

Adesso ci sarà una settimana di stop in vista dell’impegno della nazionale di Prandelli, in cui è stato convocato anche il giovane Lorenzo Insigne che ha ben figurato stasera al san Paolo. Al ritorno, si spera che gli azzurri possano trovare il proprio terreno di gioco in condizioni più degne di una grande squadra di serie A.

[ad name=”Napoli-end”]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

scroll to top

Send this to a friend