Ancora Napoli! Gli azzurri vincono a Parma tra le polemiche

Partita difficile, quella del Tardini di oggi. Difficile per il Napoli, che ha faticato non poco a battere un buon Parma; difficile per il Parma, che ha di fronte un avversario di livello più alto e si divora occasioni clamorose in fase offensiva; difficile, e completamente sbagliata, per la terna arbitrale.

Primo tempo non vivacissimo ma comunque combattuto, con il Parma che cerca di fare la partita e il Napoli che si affida alle consuete ripartenze. Proprio durante una di queste Dossena, che aveva efficacemente servito Cavani in area consentendo al Matador di segnare, viene pescato in fuorigioco (millimetrico) e la rete annullata agli azzurri. Successivamente vanno vicine al gol entrambe le compagini, con Lavezzi che calcia a lato prima e Galloppa che spedisce alto poi.

A sbloccare la situazione è un’iniziativa del Pocho Lavezzi, che dopo essersi liberato bene serve Cavani in area: il bomber uruguaiano viene toccato (forse, ma non è chiarissimo il contatto) da Masucci e finisce a terra. Valeri decreta il rigore e a batterlo è proprio Cavani, che però segna solo ribadendo in rete dopo la respinta iniziale del portiere Mirante. È 0 a 1 e con questo punteggio le squadre vanno negli spogliatoi.

Nella ripresa il Parma attacca concedendo poco e niente al Napoli per almeno 35’. Dopo soli 3’ i padroni di casa chiedono un rigore per fallo di mano in area ad opera di Dossena. Valeri fa proseguire. Gli emiliani sciupano numerose occasioni e non riescono a pareggiare fino al 32esimo, quando la loro insistenza viene premiata dalla rete di Zaccardo. È 1 a 1 e a questo punto la partita cambia radicalmente e acquisisce maggior velocità: il Napoli riprende a giocare di contropiede e al 41esimo trova di nuovo il vatanggio con Lavezzi, che viene innescato da Cavani e insacca alle spalle di Mirante. Il Pocho era in fuorigioco di rientro, ma il guardalinee non se ne accorge. Gli ultimi rabbiosi assalti del Parma non portano a niente di concreto e la partita termina 1 a 2.

Il Napoli, fortunato e cinico, infila la quarta vittoria consecutiva in campionato e si tiene sulla scia della Lazio portandosi contemporaneamente a sole 3 lunghezze dall’Udinese. La rincorsa al terzo posto non si ferma.


[ad#Napoli-end]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

scroll to top

Send this to a friend