Napoli stanco: a Novara è solo pari

Il rischio di accusare la stanchezza accumulata durante la partita di mercoledì a Villareal era alto. Ne ha pagato le conseguenze il Napoli di stasera, riuscendo a portare a casa (e solo grazie a una rete nel finale) appena un punto contro un avversario non certo temibile, anche se capace di disporsi bene in campo soprattutto nella fase difensiva.

Il Napoli affronta il Novara con la stessa formazione partita titolare in Spagna, eccezion fatta per Pandev e Dzemaili che rilevano Gargano e Inler. Il macedone affianca Lavezzi e Cavani nel tridente offensivo, spingendo Hamsik più indietro in mediana accanto allo svizzero.

Il primo tempo è equilibrato, con il Napoli leggermente più propenso a fare la partita e il Novara costretto, a tratti, ad affidarsi alle ripartenze. È Maggio l’uomo più pericoloso degli azzurri: l’esterno della nazionale è protagonista dell’occasione più ghiotta per i suoi, con un colpo di testa finito di pochissimo a lato della porta difesa da Ujkani.

Nella ripresa i padroni di casa sono più aggressivi e il Napoli appare più spento e attendista. La pressione della squadra di Tesser funziona. Al 25’ i piemontesi si procurano una punizione dai trenta metri, la battono di seconda e sul tiro di Radovanovic la barriera del Napoli si dissolve consentendo alla palla, calciata in maniera violentissima e precisa, di infilarsi alla sinistra di De Sanctis. È 1 a 0.

Il Napoli, come spesso è accaduto, sfodera l’orgoglio e cerca di riagguantare il risultato. L’offensiva degli azzurri da i suoi frutti a fine gara: al 39’ Lavezzi si infila da sinistra nell’area del Novara, serve a centro per Hamsik che liscia clamorosamente consentendo però a Dzemaili di avventarsi sul pallone. Il tiro dello svizzero dai tredici metri è preciso e potente e centra la porta di Ujkani. Negli ultimi minuti gli uomini di Mazzarri cercano addirittura il colpaccio, ma il Novara si chiude e la gara termina in parità.

In campionato il Napoli continua a fare fatica, e vede la vetta della classifica allontanarsi progressivamente. Speriamo che il periodo di riposo dalla Champions possa giovare alle energie e alla concentrazione degli azzurri.

[ad#Napoli-end]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

scroll to top

Send this to a friend