Natale a Napoli: 3 alberi giganti da non perdere

La tradizione vuole che durante la festività dell’Immacolata appena trascorsa, l’8 dicembre, si dedichi la giornata ad addobbare l’albero di Natale. C’è chi la tradizione la rispetta in modo rigoroso, chi si anticipa per motivi pratici e chi invece si riduce all’ultimo momento della vigilia. Qualunque sia il momento più adatto a voi per erigere il vostro albero intanto per tutta la città si iniziano a vedere molti alberi di dimensioni decisamente enormi. Vediamo insieme quali sono i più grandi.

L’albero in Galleria Umberto

Galleria Umberto: non poteva mancare l’albero nella galleria di via Toledo, giunto ormai alla ventottesima edizione. Com’è quasi d’obbligo l’albero anche quest’anno viene dalla Norvegia ed è alto più di sette metri. La novità di quest’anno è che al tradizionale albero è stato affiancato un bellissimo “albero luminoso”  sospeso. L’iniziativa, voluta come da tradizione dal commerciante Antonio Barbaro presidente dell’associazione della Galleria, attira molti turisti e cittadini che ne approfittano per addobbarlo con letterine di richieste per babbo natale. Le richieste sono le più varie, si va dai più piccoli che promettono di fare tutti i compiti in cambio di un gioco in particolare fino ad arrivare ai più grandi che vorrebbero la sestina vincente dell’enalotto o lo scudetto per il Napoli (ennesima dimostrazione del forte connubio tra la città e la squadra). Barbaro confessa che i biglietti più curiosi e interessanti sono stati raccolti e catalogati in tutti questi ultimi anni e se mai si troverà un editore disposto a sostenere i costi un giorno si potrà anche pubblicare un libro.

C’è purtroppo anche una nota dolente, nei giorni scorsi alcuni siti web iniziavano a diffondere la notizia del furto dell’albero, cosa che si è rivelata un falso per fortuna. La galleria non è nuova a questa triste notizia, ma negli ultimi due anni è stata istituito un servizio di vigilanza al monumento e si spera che anche quest’anno vada tutto liscio. (Ringraziamo Susy per le foto!).

L’albero della Stazione Garibaldi

Stazione Garibaldi: anche qui all’ingresso della stazione si può ammirare da qualche giorno un albero di natale ad accogliere i viaggiatori. Più piccolo e sobrio rispetto a quello della Galleria Umberto ma comunque un modo carino per augurare buone feste ai viaggiatori. Non potevano mancare anche qui le letterine dei desideri, scritte in tutte le lingue. Colpiscono sopratutto quelle dei lavoratori del servizio notturno di Trenitalia, da giorni ormai attaccati a un filo e quelle di coloro che chiedono un 2012 migliore sul punto di vista lavorativo.

L’albero della Base Nato

Base Nato: la settimana scorsa nel salone delle cerimonie del Comando Interforze Alleato di Napoli si è svolta la cerimonia di accensione dell’albero posto nel piazzale antistante la sede. Per l’occasione diverse bande militari hanno intonato i tipici canti natalizi. Al termine della serata l’ammiraglio Locklear insieme a un babbo natale, incitato dai più piccoli presenti in sala, ha azionato la leva di accensione e subito dopo sono stati distribuiti doni e dolciumi ai bambini della Casa Famiglia Centro Layla di Licola.

Se volete segnalare altri alberi di Natale o manifestazioni del genere contattateci dell’apposita sezione di “Segnala Eventi”.

[ad#Napoli-end]

1 Reply to “Natale a Napoli: 3 alberi giganti da non perdere”

  1. gennaro ha detto:

    nun tenimm l’uocchiè pe cagner, ma e sold p l’alber sì

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

scroll to top

Send this to a friend