L’eruzione del Vesuvio ricostruita in 3D al MAV

Immaginate di ritrovarvi catapultati nel 79 d.C. in un’incantevole città sul mare, immaginate poi di venire travolti, improvvisamente, da una tempesta di cenere bollente e lapilli. Prendere parte all’eruzione vulcanica più famosa di tutta l’antichità adesso è possibile grazie al Museo Archeologico Virtuale di Ercolano!

Una straordinaria ricostruzione con le più moderne tecnologie è la base per un’esperienza che letteralmente avvolge lo spettatore in uno spettacolo non solo nel canonico 3D ma corredato da effetti di luci, vibrazioni e quant’altro per riportarci in uno dei momenti più affascinanti e fatidici della nostra terra.

“Ercolano e Pompei 79 d.C. – L’eruzione del Vesuvio” è una nuovissima attrazione che rilancia da novembre il MAV non come un’ordinaria manutenzione ma come un vero e proprio cambiamento del museo, che ricordiamo essere l’unico in Europa dedicato alla ricostruzione dell’eruzione del Vesuvio, della storia e della cultura della zona soggetta alla tragedia (tra cui, oltre le più famose Pompei ed Ercolano, anche Baia, Stabia e Capri).

Il museo si avvale di tecnologie quasi futuristiche, con ologrammi e oltre settanta installazioni multimediali su 3 livelli, in uno spazio di quasi 5000 metri quadri e si trova a pochi passi dall’area archeologica di Ercolano in via IV Novembre 44. L’orario di visita è dalle 9.00 alle 17.30 dal martedì alla domenica (i prezzi sono disponibili sul sito ufficiale).

[ad#Napoli-end]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

scroll to top

Send this to a friend