Il Napoli distrugge l’Inter e al San Siro finisce 0 a 3 | Video Gol

Verrà sicuramente ricordata questa partita al San Siro. Il Napoli non vinceva qui dal 1994, ed è tornato a farlo ora col più sonoro dei risultati. 3 a 0 contro l’Inter di Claudio Ranieri e primato temporaneo in classifica.Eppure l’incontro non era partito subito benissimo per gli azzurri, con l’Inter che li ha costretti nella loro metà campo per i primi minuti e gli uomini di Mazzarri costretti a difendersi e ripartire in contropiede.

L’episodio che cambia la partita, e da cui partono le recriminazioni dell’Inter, avviene al 41’: Obi spinge Maggio che cerca di restare in piedi ma cade dopo pochi passi. Rocchi decreta il rigore per il Napoli e l’espulsione, per somma di ammonizioni, di Obi. Il fallo c’è ma inizia fuori area, l’ammonizione è giusta, ma non la prima che il centrocampista dell’Inter si era procurato per un intervento probabilmente regolare su Lavezzi diversi minuti prima. Il Napoli approfitta, anche se con un brivido: Julio Cesar para il rigore di Hamsik ma non può nulla sulla ribattuta di Campagnaro. È 1 a 0 e su questo punteggio le squadre tornano negli spogliatoi.

Nella ripresa il Napoli sfrutta la superiorità numerica e schiaccia gli avversari. Inevitabili le altre due reti: un gol splendido quello al 57’, con Maggio, servito dal neo entrato Mascara, che anticipa un incerto Nagatomo e scavalca con un tocco morbido Julio Cesar; e bella anche la rete di Hamsik, coadiuvata da un filtrante preciso di Lavezzi, per il 3 a 0.

Il Napoli vince e domina nel secondo tempo. Innegabile la svista clamorosa di Rocchi, ma gli azzurri sono stati abili a sfruttare la superiorità e consolidare il vantaggio non concedendo spazi all’Inter. I partenopei sono primi in classifica, in attesa delle partite della domenica, e si confermano sempre più protagonisti del campionato.

[ad#Biglietti Calcio Napoli]

[ad#Napoli-end]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

scroll to top

Send this to a friend