Il Napoli ne fa 3. Esordio col botto a Cesena

Tre di tutto: tre goal, tre punti, solo tre i minuti che passano prima della prima rete. Il Napoli comincia col piede giusto la stagione, imponendosi sul terreno sintetico del Manuzzi contro un Cesena generoso ma distratto.

Al terzo minuto, infatti, la difesa romagnola si dimentica alle proprie spalle Lavezzi, che non è in fuorigioco sulla rimessa laterale di Campagnaro e si ritrova a tu per tu con il portiere Ravaglia. L’argentino non sbaglia, e sigla la prima rete dell’anno per gli azzurri (questa sera in maglia gialla da trasferta, come ai tempi di Maradona).

Il primo tempo si gioca a ritmi elevati, e il Cesena non ci sta a fare brutta figura davanti al proprio pubblico. Al 24’ Guana finalizza un’azione veloce anticipando Cannavaro su un cross dalla destra servito da Eder, e beffa de Sanctis segnando il pari. Per il resto del primo tempo l’incontro appare equilibrato e le squadre si affrontano a viso aperto.

La ripresa si apre all’insegna di un certo nervosismo, il che porta il direttore di gara Bergonzi a estrarre diverse volte il cartellino giallo da una parte e dall’altra. Al decimo minuto il Cesena resta in dieci: Benalouane, ammonito solo cinque minuti prima per fallo su Lavezzi, stoppa il pallone con la mano e riceve il secondo cartellino giallo, terminando anzitempo la sua gara. È questo l’episodio che da la svolta alla partita del Napoli. Gli azzurri trovano coraggio e continuità nelle offensive, coadiuvati dall’ingresso in campo di Hamsik, inizialmente tenuto in panchina da Mazzarri.

E proprio lo slovacco, al 67’ sugli sviluppi di un calcio d’angolo, serve un pallone basso e teso che attraversa tutta l’area di rigore del Cesena. Campagnaro sfugge alla marcatura e, a due passi, ci si fionda e lo butta in rete.

Il Cesena è stanco e soffre l’inferiorità numerica; il Napoli approfitta e prima sfiora il 3-1 con una splendida azione innescata da Inler, proseguita da Maggio e poi vanificata da un tiro a colpo sicuro di Pandev che si stampa sulla traversa, poi lo trova al 43’ con un sinistro micidiale di Hamsik che chiude definitivamente la partita.
Il Napoli vince all’esordio dopo diciassette anni. Per Mazzarri e i suoi, almeno stasera, c’è solo da festeggiare.

[ad#Biglietti Calcio Napoli]

[ad#Napoli-end]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

scroll to top

Send this to a friend