Il Napoli a Torino per chiudere in bellezza

Juventus Napoli è una partita che evoca ricordi ed emozioni. I più distanti sono datati novembre 1986, e sono entrati nella leggenda. La vittoria per 3 a 1 in casa della Vecchia Signora, con il Napoli che si intrometteva di prepotenza ai vertici del calcio italiano, sarebbe stata una tappa fondamentale nella corsa allo scudetto – il primo – conquistato al termine della stagione.

Altri, più recenti, risalgono all’anno scorso, all’alba dell’era Mazzarri. Alla sua seconda prova sulla panchina degli azzurri sbancò l’Olimpico di Torino vincendo in rimonta per 3 a 2 in una splendida partita che per i più giovani vale sicuramente quanto la sua illustre antenata.

Juventus Napoli di domenica sera sarà un’altra cosa. Arriverà alla fine di un campionato che le due squadre osservano in maniera necessariamente diversa: un successo per i partenopei, in Champions direttamente e dopo ventun’anni di assenza; un disastro per i bianconeri, che solo con una mirabolante combinazione di risultati potranno accedere all’Europa League (dovrebbero infatti battere il Napoli e sperare che la Roma perda in casa contro la Sampdoria già retrocessa).

Ma il Napoli, se è vero che aveva ormai poco da chiedere, ha conquistato un solo punto nelle ultime due giornate e tra i tifosi che accorreranno numerosi a Torino la voglia di giocare un tiro mancino in casa degli odiati (si fa per dire) rivali è sicuramente tanta.


 

[ad#Napoli-end]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

scroll to top

Send this to a friend