I capolavori di Napoli: la sezione egizia del Museo Nazionale

Tra i vari capolavori esistenti nella nostra città c’è una delle più antiche collezioni egizie europee. Al Museo Nazionale c’è infatti la collezione acquisita nel 1815 da Ferdinando IV di Borbone del cardinale Borgia. Con l’unione di tale raccolta con i pezzi egizi già presenti a Napoli della collezione Farnese  fu creata nel 1821 la Sezione di Antichità egiziane forte di pregiatissimi pezzi.

Negli anni si sono aggiunti pezzi importanti trovati a Cuma (una sfinge in granito, una statua di Iside ecc..) e a Pozzuoli (il naoforo di Ahmose, la immagine di Zoser tarda divinità ecc..). Attualmente la bella collezione è sistemata in 6 sale nel seminterrato che dovrebbero riprodurre l’ambiente tombale egiziano antico.

Abbandonata e addirittura chiusa per lunghi anno è stata riaperta e riorganizzata da un celebre egittologo, Claudio Barocas, negli anni ’90 ed ora tra le più belle e preziose nell’ambito del collezionismo egizio. Uno dei tanti capolavori esistenti a Napoli. Museo Nazionale di Napoli Piazza Museo, 19. Tel. 081440166

2 Replies to “I capolavori di Napoli: la sezione egizia del Museo Nazionale”

  1. Luca ha detto:

    Peccato che ultimamente quando ci sono stato l’ho trovata sempre chiusa, come molte sezioni di gran parte dei musei di Napoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

scroll to top
Send this to a friend