Saldi a Napoli: l’assalto delle grandi firme

Il 2010 è stato un anno nero per lo shopping natalizio e così i commercianti puntano sui saldi di gennaio cercando di recuperare i guadagni persi. Sulle vetrine napoletane già spuntano cartelli che indicano il 70% di sconto e code fuori le grandi griffe.

A via Calabritto file davanti Tod’s e Gucci con file di 20 minuti. Anche a via Filangieri pienone nei negozi di griffe code per le scarpe Hogan e gli accessori Fendi, ma il massimo dell’affluenza è stato registrato per il nuovo negozio di Louis Vuitton che ha dovuto utilizzare le transenne per contenere la fila.

Niente sconti per Hermes o Carmagnola che preferiscono mantenere alta l’immagine negando gli sconti alla clientela.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

scroll to top
Send this to a friend