Il maxi-accendino è una bomba non compratelo. A Napoli già 2 incidenti


Sembra l’oggetto del momento venduto sulle bancarelle per pochi euro (da 2 a 4), non è nient’altro che un accendino classico con dimensioni triplicate. Il maxi-accendino all’apparenza sembra un simpatico gadget con cui stupire gli amici ma si è rivelato una piccola bomba. A Napoli già sono stati segnalati 2 incidenti, una donna se l’è ritrovato in fiamme mentre cercava di accendere il fuoco sotto i fornelli e un ragazzo è scoppiato a pochi centimetri dalla faccia mentre cercava di accendere una sigaretta, fortunatamente gli incidenti non hanno avuto esiti disastrosi grazie alla prontezza di riflessi delle due persone, che lo hanno lanciato lontano giusto in tempo.

Questi sono solo due degli incidenti successi a Napoli, ma non si fa fatica ad immaginare che un oggetto con una tale quantità di gas in un supporto così sottile e delicato non abbia dato luogo ad altri incidenti.

A Palermo purtroppo l’accendino ha causato ustioni su braccia e volto di una donna che accendeva il fuoco per cucinare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

scroll to top

Send this to a friend