I 5 parchi più belli di Napoli

A Napoli esistono molti parchi e giardini.

Forse non tutti perfetti e ben tenuti ma, anche se non ci sembra, sono molti e di diverso tipo.

Ci fa piacere presentarne almeno 5 per invitare i nostri amici ad una bella passeggiata all’aria aperta. Se ci tenete a conoscerli tutti a fine articolo c’è il link ad un bel lavoro di presentazione dei parchi e giardini di Napoli del Comune di Napoli e del WWF.

Il Bosco di Capodimonte

E’ forse il più ampio e bel parco esistente ed è un vero e proprio bosco.

Originariamente era la riserva di caccia del palazzo reale di Capodimonte ed è di ben 134 ettari. Da qualsiasi porta si entri (porta grande o porta piccola) si trovano grandi viali che consentono di raggiungere comodamente il palazzo reale eretto nel 1700. Per la costruzione di questo nuovo palazzo di Capodimonte fu riorganizzata tutta la zona. Fu creata la “via nova”, l’attuale via Santa Teresa, che agevolmente portava dal centro storico al nuovo palazzo dando un assetto ampio alla variegata conformazione urbanistica della zona.

Nel bosco, entrando verso la parte più interna, si raggiunge la zona organizzata all’inglese con grandi viali che si diramano all’interno. Addentrandosi si incontrano vari valloni, dove la natura ha continuato ad esprimersi senza interferenze. Ricco di alberi (molti castagni) e flora di vario genere, presenta anche una ricca fauna che cresce, quasi, indisturbata in piena città. Più ci si addentra più si incontrano piccoli  e grandi uccelli che si aggirano per il bosco. (viste le rane vicino alle fontane disposte lungo i viali del bosco).E’da vedere a fondo e in gruppo perché è presumibilmente pericoloso addentrarsi negli splendidi e, a volte solitari, enormi viali. Si tenga presente che in molte zone la vegetazione è talmente estesa da formare una selva impenetrabile.[ad#Google Adsense]

Il parco della villa Floridiana

Il parco della Floridiana è l’unico vero parco del quartiere Vomero. Il grande complesso, costruito nella prima metà del 1800, è delimitato da ampi muri tufacei che consentono di vedere uno splendido panorama sul golfo di Napoli. All’interno dell’ampia una area verde una villa neoclassica con il Museo Nazionale delle Ceramiche “Duca di Martina”. Ricco di sentieri alterna aree boschive e spazi aperti con grandi aiuole e prati. Anche qui si ritrovano una ricca varietà di uccelli e piccoli rettili. E’ molto frequentato e ben sorvegliato e consente una tranquilla passeggiata in un ambiente fresco e ricco di vegetazione.

Parco del Virgiliano

Decisamente di altro tipo il parco Virgiliano. E’ arroccato sulla collina di Posillipo a picco sul mare ed è uno dei punti più belli e suggestivi di Napoli. Il panorama dal parco è semplicemente splendido e spazia dalla costa partenopea a quella flegrea. Di recente ristrutturato è comunque un trionfo della natura. Lungo gli ampi viali ci sono grandi pini marittimi e macchia mediterranea. Grandi belvedere consentono di ammirare l’isola di Nisida e la costa a volte con strapiombi bellissimi. Dal parco si vede la villa di Pausilypon risalente al I secolo d.c. che è raggiungibile attraverso un particolare percorso che passa per la grotta di Seiano e la riserva marina della Gaiola arrivando finalmente alla villa romana. Ampia la pattuglia di uccelli presenti. E’ uno dei punti più belli di Napoli.

Il Parco dei Camaldoli

Il parco dei Camaldoli fa parte del sistema dei parchi delle colline di Napoli ed è forse il più alto a circa 200 metri sul livello del mare. Su un vecchio vallone spazia dalla parte alta del Vomero alla zona dei Camaldoli. Un poco solitario è diviso in diverse zone e degrada verso il Golfo di Napoli con ampi paesaggi da ammirare. E’ ancora in allestimento ma è molto suggestivo e naturale. Ha preservato una grande zona verde dall’abusivismo ed è inserito nel sistema dei parchi collinari. Suggestive le serate musicali estive nell’ampio anfiteatro. Da vedere.

La villa comunale di Napoli

Sul lungomare, tra la Riviera di Chiaia e via Caracciolo, è l’antico galoppatoio reale che si può già ammirare in alcuni quadri del 700 legati alla storia della dinastia borbonica. Antico giardino  pubblico con oramai piccole zone verdi è l’unico polmone verde sullo splendido lungomare napoletano. Con alberi di vario genere, che si sono avvicendati nel corso dei secoli, possiede addirittura piante da dattero provenienti dall’Africa. Sono rari gli animali visto il grande passeggio e la presenza di due grandi strade. Bellissima e da visitare la palazzina che ospita la Stazione

Zoologica Anton Dohrn , acquario più antico di Europa, dove è possibile vedere numerose specie di pesci e crostacei del Golfo di Napoli.

Guida del Comune di Napoli ai parchi e giardini pubblici –  http://www.wwf.it/client/render.aspx?root=3268

Rino Mastropaolo

0 Replies to “I 5 parchi più belli di Napoli”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

scroll to top

Send this to a friend