Migratour Napoli: le visite guidate alla scoperta della Napoli Multiculturale

migran-tour-napoli-3.jpg

Ph Facebook Migrantour Napoli CASBA Soc. Coop. Sociale

Ritornano a Napoli le visite guidate per scoprire la città assieme ad accompagnatori interculturali di origine straniera

 

Fino al 7 novembre 2022 a Napoli riprendono le passeggiate create e condotte da cittadini di origine straniera con Migrantour Napoli, promosse da Casba Società Cooperativa Sociale, nell’ambito della rete europea Migrantour Intercultural Urban Routes.

Ph Facebook Migrantour Napoli CASBA Soc. Coop. Sociale

Tanti itinerari di Migrantour Napoli che ci svelano le piazze, le strade e i vicoli della città che non raccontano più solo storie locali, ma che racchiudono anche la vita e le storie di cittadini di origine straniera oramai integrati nel nostro tessuto sociale.

Scopriremo strade, vicoli, mercati, negozi, ristoranti, associazioni, luoghi di culto e di svago gestiti da cittadini di nazionalità diverse conoscendo anche imprenditori e imprenditrici di origine straniera e tanta gente che oramai sente e vive Napoli come la propria città.

Le passeggiate di Migratour Napoli

Ph Facebook Migrantour Napoli CASBA Soc. Coop. Sociale

Le passeggiate interculturali di Migratour Napoli sono organizzate e gestite da cittadini stranieri e, raccontano anche le storie personali che si intrecciano con la storia della città e dei luoghi lasciandoci la  sensazione di aver scoperto una Napoli mai vista prima.

Programma Passeggiate culturali Migrantour Napoli

Ph Facebook Migrantour Napoli CASBA Soc. Coop. Sociale

  • Venerdì 30 settembre ore 16.00 – BELLE STORIE – Conduce Yulia Sanchenko, narratrice interculturale di origine ucraina. Luogo di incontro: Piazza Enrico de Nicola – davanti ex Lanificio – Lungo 500 metri, su via dei Tribunali attraversiamo porte e muri e andiamo a conoscere realtà vivaci che fanno dell’incontro tra persone e culture una ricchezza per la città. Si parte dal centro interculturale giovanile Officine Gomitoli di Dedalus nell’ex Lanificio borbonico, faremo tappa al laboratorio creativo Avventura di Latta, dove alcuni rifugiati di diversa nazionalità realizzano gioielli e oggetti di design con la tecnica tradizionale dei lattonai napoletani, entreremo nella Chiesa di Santa Maria della Pace che oggi ospita gli ucraini di rito bizantino, per arrivare al centro di accoglienza Medihospes gestito da SAI Napoli, dove dialogheremo con gli ospiti della struttura. Costo 10 euro a persona Il gruppo partirà con minimo 8 persone e max 20 Durata 2 h
  • Sabato 8 ottobre, ore 10.30 – NAPOLI: STRATIFICAZIONE DI STORIE, MITI E POPOLI – Conduce Caterina De Vivo archeologa e guida turistica – Luogo di incontro: Piazza Duomo – La storia di Napoli è lunga millenni e queste tracce si leggono nelle mura, nei vicoli, nelle facciate dei palazzi e nei simboli nascosti. In questa passeggiata vogliamo raccontarvi quanto, anche in epoca antica, Napoli sia stata un crogiolo di lingue, di culture, di influenze provenienti dall’Asia e dall’Africa. Passeggeremo per il centro storico, ma in realtà ci muoveremo tra Atene, Costantinopoli ed Alessandria. Scopriremo quanto della nostra storia sia frutto dell’incontro, dello scontro, dell’assimilazione di miti, abitudini e tradizioni provenienti da tutto il bacino del Mediterraneo. – Costo 10 euro a persona – Il gruppo partirà con minimo 8 persone e max 20 – Durata 2 h
  • Venerdì 14 ottobre 2022 ore 16.00 – I LUOGHI NAPOLETANI DELLO SRI LANKA – Conduce Charuni Dissanayaka, narratrice interculturale di origine srilankese – Luogo di incontro: Piazza Dante – A Napoli vive un pezzo di Sri Lanka. Gli srilankesi sono la comunità più numerosa presente in città. Da Piazza Dante, su per il Cavone e poi dentro il quartiere Montesanto, entreremo a conoscere alcuni luoghi significativi per la comunità srilankese, per concludere al tempio induista Sri Siththy Vinayagar Alayam dedicato a Ganesha dove il monaco Gowry nayaka sarma e i fedeli ci faranno entrare nella loro spiritualità.- Costo 10 euro a persona – Il gruppo partirà con minimo 8 persone e max 20 – Durata 2 h
  • Sabato 22 ottobre ore 10,30 – I SAPORI DEL MONDO IN PIAZZA GARIBALDI – Conduce Andreina Lopes Pinto, narratrice interculturale di origine capoverdiana – Luogo di incontro: Piazza Garibaldi – sotto il monumento – A volte per fare il giro del mondo non servono 80 giorni, ma solo qualche ora. Dal primo supermercato di riferimento per i cittadini di origine straniera di ogni nazionalità alla prima macelleria halal (lecito per i musulmani), ai fast food e ristoranti nigeriani, pakistani e ivoriani, fino al mercato senegalese di via Bologna e alla pasticceria Lauri che produce dolcetti napoletani senza grassi animali e alcool, conosceremo persone e comunità di diversa provenienza e culture, tra chiacchiere, street art e tanti assaggi. Unico bagaglio richiesto: una gran curiosità alimentare! – Costo 13 euro (nel costo sono compresi gli assaggi) – Per l’ingresso in moschea è necessario indossare un copricapo per le donne, pantaloni lunghi per gli uomini e togliere le scarpe. – Il gruppo partirà con minimo 10 persone e max 20 Durata 2 h
  • Sabato 29 ottobre, ore 10.30 – LE STORIE DI PIAZZA MERCATO – Conduce Priscilla Donkor, narratrice interculturale di origine ghanese. – Dopo la visita alla Chiesa di Santa Maria del Carmine, dedicata a una Madonna bruna arrivata in città insieme ad alcuni monaci in fuga dalle persecuzioni dei saraceni in Palestina, percorriamo via Lavinaio incontrando i tanti alimentari, negozi per le feste, take away e bigiotterie ricolme di pietre importate dall’Asia, aperti da pakistani e bengalesi e arriviamo alla moschea fondata nel 1997 negli spazi di un ex convento e gestita dall’Associazione Culturale Islamica Zayd Ibn Thabit.- Costo 10 euro a persona – Per l’ingresso in moschea è necessario indossare un copricapo per le donne e pantaloni lunghi per gli uomini, togliere le scarpe. Il gruppo partirà con minimo 8 persone e max 20 Durata 2 h
  • Sabato 7 novembre ore 10.30 – GRAZIA E ARMONIA AL TEMPIO BUDDISTA – Conduce Charuni Dissanayaka, narratrice interculturale di origine srilankese. Luogo di incontro: uscita metropolitana Frullone – Per tantissimi anni la comunità buddhista srilankese di Napoli si è ritrovata a meditare in una stanzetta di via Santa Teresa degli Scalzi e poi in un appartamento di Chiaiano. Nel 2015, ha riadattato un vecchio capannone industriale di via Giuseppe Tomasi di Lampedusa al Frullone e lo ha trasformato nel “vihara” (luogo di culto) uno dei più grande d’Europa. Ci immergiamo nella pratica della meditazione che risale prima del I millennio A.C. e assisteremo a un assaggio di danze tradizionali srilankesi a cura di Sri Ridma.- Costo 13 euro a persona – Il gruppo partirà con minimo 15 persone e max 20 – Durata 2 h

Come partecipare alle passeggiate MigranTour Napoli

Ph Facebook Migrantour Napoli CASBA Soc. Coop. Sociale

© Napoli da Vivere 2022 – riproduzione riservata – Questo articolo è un contenuto originale di Napoli da Vivere e pertanto protetto da copyright. La sua copia è vietata e la sua riproduzione anche parziale deve essere autorizzata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

scroll to top
Send this to a friend