Premio Regina Colomba: le migliori Colombe Pasquali d’Italia sono fatte in Campania

gambrinus-colomba.jpg

Nella classifica della migliore colomba pasquale organizzata dalla kermesse di Re Panettone, seguendo la filosofia del “Tutto naturale, solo artigianale” troviamo oltre ai vincitori ben 9 pasticcieri della Campania tra i primi 15 classificati

 

 

Un altro evento nazionale che premia le bontà alimentari fatte in Campania. Stavolta, con l’avvicinarsi della Pasqua, vi parliamo del concorso nazionale che si è svolto sabato 2 aprile 2022 per la migliore Colomba e la migliore pastiera ideato dagli organizzatori della kermesse di Re Panettone, in particolare da Stanislao Porzio che ha ideato questo evento che segue la filosofia del “Tutto naturale, solo artigianale”. Re Panettone è un evento creato nel novembre 2008 e che negli ultimi anni si svolge anche a Napoli premiando anche i bravi pasticcieri della Campania

Per Pasqua si è svolta la kermesse dedicata alla Colomba e alla Pastiera

Il 2° aprile si sono riunite le giurie del Premio Regina Colomba e quella del premio Regina Pastiera. Vediamo di seguito come è andato per le Colombe Pasquali.

Hanno partecipato 32 concorrenti che provenivano da tutta Italia producendo in loco prodotti esclusivamente con lievito madre (i lievitati) e ingredienti del tutto naturali , senza additivi artificiali, senza aromi artificiali e/o naturali identici, senza semilavorati (i cosiddetti “mix”), senza coadiuvanti tecnologici.

Tutti prodotti dovevano dunque rispecchiare le direttive nate sotto l’egida di Re Panettone® dove vige la filosofia “Tutto naturale, solo artigianale”: ed ecco le classifiche dei vincitori che hanno premiato la Campania e la sua ottima pasticceria.

Premio Regina Colomba – partecipanti da tutta Italia

Nella Categoria Colomba (la ricetta classica: lievito madre, farina, canditi di agrumi in sospensione, burro, tuorli d’uovo, zucchero; in superficie, glassa di zucchero, uova e mandorle) la classifica dei primi 15 è la seguente:

 

1° Premio ex-aequo

  • Pasticceria I Marigliano – Capo pasticciere: Alessandro Marigliano – S. Giuseppe Vesuviano (NA)
  • Torrone Di Iorio 1750 Montemiletto – Capo pasticciera: Bernardette Nardone – Montemiletto (AV)

 

2° Premio

  • Fornai Ricci – Capo pasticciere: Mattia Ricci – Montaquila (IS)

3° Premio

  • Pasticceria Sparaco – Capo pasticciere: Guido Sparaco – Castel Morrone (CE)

La classifica poi continua dal 4° al 15° Classificato

  • Pasticceria Ferrante – Capo pasticciere: Massimo Ferrante – Campomorone (GE)
  • Caffè Vignola – Capo pasticciere: Raffaele Vignola – Solofra (AV)
  • Café Noir – Capo pasticciere: Michele Pirro – S. Marco in Lamis (FG)
  • Pasticceria Memmolo – Capo pasticciere: Annibale Memmolo – Mirabella Eclano (AV)
  • Pasticceria Cappiello – Capo pasticciere: Michele Cappiello- S. Maria Capua Vetere (CE)
  • Pasticceria La Ruota – Capo pasticciere: Rosetta Lembo – Perdifumo (SA)
  • Pasticceria Café du Soir/Gerri – Capo pasticciere: Germano Labbate – Agnone (IS)
  • In Croissanteria – Capo pasticciere: Italo Vezzoli – Carobbio degli Angeli (BG)
  • Pasticceria Generoso – Capo pasticciere: Matteo Cutolo – Ercolano (NA)
  • Penna Bakery – Capo pasticciere: Luca Penna – S. Maria di Leuca (LE)
  • Posillipo Dolce Officina – Capo pasticciere: Michele Falcioni – Gabicce (PU)
  • Pasticceria La Torre – Capo pasticciere: Alberto Sorrentino – Torre del Greco (NA)

Maggiori informazioni Re Panettone – le migliori colombe lievitate

© Napoli da Vivere – riproduzione riservata – Questo articolo è un contenuto originale di Napoli da Vivere e pertanto protetto da copyright. La sua copia è vietata e la sua riproduzione anche parziale deve essere autorizzata.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

scroll to top
Send this to a friend