4 visite guidate a Napoli: cosa fare nel weekend dal 21 al 23 gennaio 2022

lapis-museum-pietrasanta-scaled.jpg

Ripartite in sicurezza le visite guidate a Napoli e in tutta la Campania con tanti eventi interessanti, perlopiù all’aperto, per scoprire, con degli esperti e in sicurezza, i luoghi più belli della nostra terra

 

 

 

Anche per questo weekend dal 21 al 23 gennaio 2022 ci saranno delle visite guidate in sicurezza nei luoghi più belli di Napoli e della Campania, con passeggiate guidate che ci faranno conoscere i posti più particolari e straordinari della città e dei suoi magnifici dintorni. Gli eventi sono proposti da associazioni che lavorano da anni sul territorio e che utilizzano brave guide e storici dell’arte per accompagnarci nei posti più belli della nostra terra.

Chiedete sempre informazioni sulle misure specifiche che verranno applicate per rispettare le normative per l’emergenza e prenotate ai numeri di telefono indicati delle associazioni per avere maggiori dettagli su quanto da loro proposto. Buon fine settimana a tutti

Venerdi 21, Sabato 22 e Domenica 23 gennaio – La magia delle luci del Decumano Sommerso

Contenuto sponsorizzato

La Basilica della Pietrasanta, oggi LAPIS Museum, nel cuore del centro storico di Napoli, consente al visitatore di fare un viaggio nelle sue viscere a ritroso nel tempo. Le fondamenta di questo luogo millenario comprendono, infatti, un suggestivo percorso sotterraneo: una Napoli “di sotto” speculare alla Napoli “di sopra”. Come il negativo di una foto, che consente di conoscere meglio, dal profondo, la storia della città, i suoi segreti, e quella vita che veniva vissuta lungo il Decumano Sommerso, parallelamente al Decumano Maggiore in superficie. Scavate nel VI sec. a.C. le bellissime cisterne greco-romane diventano rifugio per i napoletani durante la Seconda Guerra Mondiale, offrendo scampo e salvezza durante i bombardamenti. I visitatori conosceranno Gennaro e Michelina, simpatici personaggi napoletani, che in una scena di eduardiana memoria raccontano spaccati di vita dei ricoveri tra emozioni e sorrisi. Il percorso è accessibile anche attraverso il primo Ascensore Archeologico del centro antico, che conduce a 35 metri di profondità e ben 2000 anni indietro nel tempo fino alla Cava di Tufo della Pietrasanta. Ad aprire il percorso il Museo dell’Acqua, un eccezionale progetto realizzato in collaborazione con ABC Napoli (azienda idrica napoletana), che ha riportato l’acqua in questi grandiosi ambienti, le cui volte e i volumi sono stati ulteriormente valorizzati da suggestivi giochi di luci e colori. Il camminamento continua fino alla cosiddetta Sala della Luna, dove a sorprendere il visitatore è proprio una luna gigante, un cielo stellato, che ricorda le origini di questo Complesso, che sorge sui resti dell’Antico Tempio di Diana, dea della caccia e della luna. Si giunge a mano a mano all’Archivio di Tufo, e quelle sale che più da vicino raccontano degli anni ’40 del Novecento. Attraverso proiezioni e sofisticate tecnologie di video-mapping. A chiudere idealmente questa narrazione millenaria una affascinante installazione in cui si rievocano i momenti dei bombardamenti aerei. Un momento di straordinario realismo che riporta i visitatori fino ai giorni nostri.

L’evento è a cura di Lapis Museum a cui si potranno chiedere tutte le informazioni sull’evento e sulle misure applicate per rispettare le normative per l’emergenza.

  • Appuntamento: Venerdi 21, Sabato 22 e Domenica 23 gennaio – aperto dalle 10.00 alle 20.00 Visite accompagnate alle ore 10.30 – 12.30 – 16.30 – 18.30. Le visite si effettuano anche negli altri giorni- per il weekend è raccomandata la prenotazione. Per gruppi, uguali o superiori a 15 persone, è possibile richiedere un’apertura personalizzata,
  • Contributo: Ticket intero 10 euro x visita accompagnata in gruppo. Possibili sconti famiglia, gruppi e altre riduzioni
  • OrganizzazioneLapis Museum Prenotazione consigliata – Consigliate scarpe comode e un coprispalle per le cavità – info e prenotazioni +39 081 192 30 565info@lapismuseum.com
  • Maggiori InformazioniMuseo dell’Acqua e Decumano sotterraneo

Domenica 23 gennaio – Caravaggio al Pio Monte di Misericordia

il Pio Monte della Misericordia è una delle più antiche istituzioni di assistenza della città di Napoli e si trova nel centro storico in via dei Tribunali 253. Fu fondato nel 1602 da sette nobili napoletani che donarono parte dei loro averi per aiutare i più poveri e da allora il Pio Monte si impegna quotidianamente nelle opere di carità per i più bisognosi. Tra i sette giovani nobili napoletani tra cui c’era anche Giovan Battista Manso, marchese di Villa, e fondatore del Real Monte Manso di Scala, altro luogo stupendo in città ed ancora poco conosciuto. Il Pio Monte conserva nella sua grande cappella una prestigiosa opera del Caravaggio “Le Sette Opere della Misericordia”, quadro simbolo che rappresenta le attività benefiche messe in atto dal Pio Monte. Nel quadro commissionato al Merisi vengono rappresentate le sette opere di misericordia svolte dall’Ente come in un vero vicolo napoletano, attraverso le figure che lo popolano. Nel grande palazzo del Pio Monte della Misericordia c’è anche una straordinaria quadreria con tanti dipinti che venivano donati per essere venduti all’asta e ricavarne i fondi per assistere i bisognosi. Oltre 150 importanti grandi opere d’arte tra i quali si potranno ammirare quadri di grandi artisti quali Francesco De Mura, Luca Giordano,, Battistello CaraccioloCesare Fracanzano, Van Somer e tanti altri.

L’evento è a cura di Megaride Art a cui si potranno chiedere tutte le informazioni sull’evento e sulle misure applicate per rispettare le normative per l’emergenza.

  • Appuntamento: – ore 10,45 Esterno Pio Monte in Piazza Riario Sforza, via Tribunali Napoli
  • Contributo: 12 euro a persona – da aggiungere biglietto x Pio Monte da 4 a 8 euro. – utilizzo radio sanificate
  • OrganizzazioneMegaride Art – obbligo Green Pass, Mascherina FFP2, gel disinfettante Prenotazione obbligatoria 348 114 9647 gradita via mail info@megarideart.com
  • Maggiori Informazioni Pagina ufficiale   

Sabato 22 e domenica 23 gennaio – Visite alle Terme romane di Agnano

Parco del Benessere delle Terme di Agnano riapre con 7 piscine

Per due giorni nel weekend si terranno delle visite guidate straordinarie al grande Complesso Archeologico delle Terme Romane di Agnano. Una zona molto ampia con il complesso termale composto da un grande stabilimento che si erge su ben sette livelli. Le prime strutture termali nell’area sono databili tra l’età augustea e quella giulio-claudia (I a.C. – I d.C.), ma il sito ha conosciuto una continuità d’occupazione, dall’epoca greca fino ai giorni nostri, fatto che attesta la bontà delle sue fonti idrotermali. Le Antiche Terme di Agnano si dispiegano sulle pendici del Monte Spina su un’area molto estesa ricavata da vari terrazzamenti occupando l’intero costone settentrionale della collina. Il complesso fu scoperto verso la fine dell’800 ma gli scavi sistematici ci furono solo nel 1911 ed oggi il complesso si trova a soli pochi chilometri dal centro cittadino.

L’evento è curato dal GAN Gruppo Archeologico Napoletano cui si potranno chiedere tutte le informazioni sull’evento e sulle misure applicate per rispettare le normative per l’emergenza

  • Appuntamento: 22 e 23 gennaio 2022 con turni di visita ore 10.00 – 11.45
  • Contributo: contributo 5 euro ed è obbligatoria la prenotazionesul sito ufficiale
  • Organizzazione: GAN Gruppo Archeologico Napoletano – previste misure di sicurezza e numero limitato di partecipanti – obbligo di distanziamento, esibizione del Super Green pass e mascherina obbligatoria
  • Maggiori Informazioni e prenotazioni: obbligatoria Visita alle terme di Agnano

Venerdì, Sabato e domenica 21,22 e 23 gennaio – Aperivisite serali nelle Catacombe di San Gennaro 

© Napoli da Vivere

Le Aperivisite sono delle particolari visite serali con Aperitivo nelle splendide e suggestive Catacombe di San Gennaro a NapoliUn evento che si ripete oramai da tempo e che riscuote sempre un grande successo. L’AperiVisita è una speciale e suggestiva visita guidata serale che ci permetterà di conoscere uno dei luoghi più belli e straordinari della città. Le Catacombe, infatti, oltre ad essere una delle cavità sotterranee più belle che esistono in città sono anche un luogo di eccezionale memoria storica per Napoli. Una straordinaria discesa nella bellezza del mistero, tra arcosoli, mosaici e affreschi, in uno dei luoghi più antichi e particolari della città che si trova sulla collina di Capodimonte adiacente alla grande Basilica Incoronata Madre del Buon Consiglio. Un evento esclusivo perché si svolge solo su prenotazione e che sarà arricchito dal tipico aperitivo napoletano “taralli e birra” offerto da Taralleria Napoletana e Birra KBirr, due eccellenze del Rione Sanità.

L’evento è a cura delle Catacombe di Napoli a cui si potranno chiedere tutte le informazioni sull’evento e sulle misure applicate per rispettare le normative per l’emergenza.

  • Appuntamento: – ore 20,00 ingresso Catacombe di San Gennaro c/o Basilica di Buon Consiglio a Capodimonte Via Tondo di Capodimonte, 13 Napoli (parcheggio gratuito a pochi metri)
  • Contributo: €15 – include ingresso + aperitivo + visita guidata Da 0 a 12 anni è gratuito.
  • OrganizzazioneCatacombe di Napoli –info e Prenotazione obbligatoria 081 744 37 14
  • Maggiori Informazioni Aperivisita alle Catacombe

© Napoli da Vivere – riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

scroll to top

Send this to a friend