78° Anniversario delle Quattro Giornate di Napoli: il programma degli eventi in città

quattro-giornate.jpg

© Publifoto/LaPresse 25-04-1945 Milano, Italia Interni Nella foto: l'arrivo delle truppe alleate in via Orefici a Milano.

Tante iniziative culturali a Napoli per ricordare il settantottesimo anniversario delle Quattro Giornate, eventi che si affiancheranno alle celebrazioni solenni

 

Ricade quest’anno il 78° Anniversario delle Quattro Giornate di Napoli che si svolsero in città tra il 28 settembre e il 1° ottobre 1943.

Una vera insurrezione popolare quella del settembre del 1943 con ben 76 ore di combattimenti tra la popolazione e gli occupanti tedeschi. Tantissimi napoletani tra uomini, donne, giovani ed ex militari si ribellarono agli occupanti e combatterono in tutta la città, dal centro storico al Vomero, con barricate nelle strade e sparando dalle case fino alla resa dei tedeschi.

Napoli fu l’unica città in Europa a ribellarsi da sola contro gli occupanti tedeschi e i suoi cittadini anticiparono con la loro eroica rivolta l’arrivo delle truppe alleate, dando un segnale importante per la lotta di Resistenza.

Per ricordare tali giornate il Comune di Napoli, L’Associazione Nazionale Partigiani e varie istituzioni ogni anno presentano un fitto programma di iniziative. Ed anche in questi giorni del 2021 si svolgeranno iniziative culturali ufficiali e altri eventi organizzati per ricordare quei momenti

Le iniziative del MANN per celebrare gli eroi delle Quattro Giornate di Napoli 

 

Da giovedì 30 settembre – ore 12 – nella Galleria Principe di Napoli, saranno installati dodici grandi pannelli per raccontare un’indimenticabile storia di coraggio e libertà. Punto di partenza per l’allestimento saranno gli studi, fotografici e documentari, alla base della mostra “Hercules alla guerra” (MANN, settembre 2018- gennaio 2019), a cura di Gennaro Morgese, figlio dell’eroina antifascista Maddalena Cerasuolo, scomparso lo scorso maggio: nel percorso presentato a cittadini e turisti, focus sul ruolo del Museo diretto, nel 1943, dal celebre archeologo Amedeo Maiuri; non mancheranno approfondimenti su uomini, donne e bambini che furono i volti della battaglia, così come pannelli didattici rivolti ai più giovani per ribadire la condanna di qualsiasi forma di totalitarismo.

  • Nell’itinerario in Galleria Principe di Napoli ci saranno scatti dall’Archivio Storico del Museo e dalla Collezione di Gianmaria Lembo: nei pannelli dedicati agli “Scudi del MANN’, il racconto della febbrile attività di salvaguardia delle opere d’arte, in alcuni casi protette nei depositi oppure, se inamovibili, circondate da sacchi di juta e sabbia.
  • Resta emblematico il trasporto, voluto dallo stesso Maiuri, di 87 casse, contenenti bronzi, argenti, gemme, monete e medaglie, partite dal Museo alla volta dell’Abbazia di Montecassino.
  • Non mancherà un percorso da leggere e vivere in Galleria, tante emozioni dinanzi al ricordo di Gennarino Capuozzo (11 anni), Filippo Illuminato (13), Mario Minichino (17), Pasquale Formisano (18), giovanissimi eroi che in quel settembre di settantotto anni fa persero la vita. Un evento nasce in collaborazione con il Comune di Napoli, nel più ampio quadro della valorizzazione della Galleria Principe di Napoli, e con l’Anpi.

Le iniziative ufficiale per il 78° Anniversario delle Quattro Giornate

© Publifoto/LaPresse

  • Lunedì 27 settembre – ore 16:30 – Maschio Angioino – “Le Quattro Giornate, simbolo di Identità e Memoria di Napoli”
  • Martedì 28 settembre – ore 11 -Piazza Carità (stele Salvo D’Acquisto) – Cerimonia di deposizione di corone d’alloro
  • Martedì 28 settembre – ore 12 – Emiciclo Capodimonte altezza Ponte Maddalena Cerasuolo – Cerimonia di intitolazione di “Emiciclo Vincenzo Stimolo”, Partigiano caduto per la lotta di Liberazione
  • Martedì 28 settembre – ore 17- Maschio Angioino – Presentazione del libro: “La prima generazione di comunisti napoletani si racconta” (ventisette autobiografie per altrettante scelte di vita), a cura di Giulia Buffardi; Illustrazione del progetto – programma “Dizionario Biografico degli Antifascisti Campani”, a cura di Silvio de Majo.
  • Mercoledì 29 settembre – ore 17:30 – Maschio Angioino – Presentazione del libro “Quando sale la notte” del Prefetto Marco Valentini
  • Giovedì 30 settembre – ore 16:30 – Maschio Angioino – “Donna è lotta”
  • Martedì 5 ottobre – ore 16:30 – Maschio Angioino – Presentazione del libro “Noi Partigiani, Memoriale della Resistenza Italiana” Intervengono: Gad Lerner. Giornalista e curatore del volume · Gianni Cerchia, Storico, Università degli Studi del Molise  Vincenzo Calò, Responsabile Nazionale per il Sud dell’Anpi Ciro Raia, Responsabile Scuola e Cultura Anpi-Napoli
  • Maggiori informazioni

© Napoli da Vivere – riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

scroll to top

Send this to a friend