L’ultima opera di Lello Esposito a Napoli: In attesa del Verde speranza. Giallo, Arancio e Rosso

Lello-Esposito-In-attesa-del-Verde-speranza-Napoli.jpg

Un’altra opera di Lello Esposito in questo momento difficile. Un’opera di speranza che rappresenta l’Italia attraversata dai colori che la dividono in questo periodo e che ci porta ad aspettare tutti assieme con il verde, la speranza di trovarsi in una zona e in un’Italia senza la terribile emergenza che stiamo vivendo.

 

 

Un’altra opera dell’artista napoletano Lello Esposito per essere vicino alla città in questo brutto periodo. Si chiama “In attesa del Verde speranza. Giallo, Arancio e Rosso” e si ispira alla suddivisione in fasce di sicurezza che è in vigore in questi giorni in Italia.

Un’opera di speranza quella di Lello Esposito che, assieme a tutti quanti noi aspetta il verde, la speranza di trovarsi in una zona e in un’Italia verde, senza la terribile emergenza che stiamo vivendo.

Lello Esposito è il bravo scultore e pittore napoletano che da oltre trent’anni pone al centro della sua ricerca il rapporto tra arte contemporanea e tradizione. A Natale 2019 abbiamo potuto ammirare tra Piazza dei Martiri e Chiaia, le sue luminarie natalizie: le “Luci d’artista” firmate da Lello Esposito.

Foto di Barbara Di Donato

E poi nel centro storico di Napoli, nei vicoli dei Decumani, c’è il suo il busto di San Gennaro di Napoli, ammirato e fotografato dai tantissimi turisti che visitano la nostra città.

Gli Occhi di San Gennaro di Lello Esposito all’Ospedale Cotugno di Napoli

Lello Esposito ha già espresso la volontà di essere vicino alla sua città durante questo terribile momento di emergenza. La sua grande statua “Gli occhi di San Gennaro” è stata infatti, per sua volontà, posizionata il 16 aprile 2020 nel piazzale dell’Ospedale Cotugno di Napoli con lo sguardo rivolto verso l’ospedale e l’ingresso del pronto soccorso.

E per sua scelta il grande busto di San Gennaro rimarrà davanti al Cotugno fino a quando non sarà dimesso l’ultimo paziente ricoverato nell’Ospedale per questa terribile emergenza sanitaria.

L’opera è un grande busto in bronzo con base in acciaio corten alto oltre 4 metri che pesa più di due tonnellate: si trovava prima nell’atelier dell’artista Lello Esposito in piazza San Domenico Maggiore nelle Scuderie Sansevero.

Maggiori Informazioni Facebook Lello Esposito

© Napoli da Vivere – riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

scroll to top

Send this to a friend