Riapre la seicentesca chiesa dei Santi Cosma e Damiano ai Banchi Nuovi a Napoli

chiesa-cosmo-e-damiano-ai-banchi-nuovi-2.jpg

Era chiusa e abbandonata da una ventina di anni e in questi giorni è stata riaperta dopo un lungo restauro la chiesa dedicata ai due fratelli, Cosma e Damiano

 

Riaperta dopo una ventina di anni di chiusura la bella chiesa seicentesca dei Santi Cosma e Damiano ai Banchi Nuovi nel Centro antico di Napoli.

La chiesa è una delle tre chiese che ci sono a Napoli dedicate ai Santi Cosma e Damiano, martiri e medici che curavano chiunque senza farsi pagare. Le altre due chiese in città dedicate ai due Santi si trovano a Porta Nolana ed a Secondigliano.

Una chiesa che si trova nel centro antico di Napoli, nella piazza o largo dove prima esisteva la loggia dei Banchi Nuovi, che fu costruita nel 1616 e poi ampliata, sfruttando per la facciata l’impianto del preesistente edificio. Dopo l’attuale restauro, si vedono benissimo gli archi a tutto sesto della loggia cinquecentesca.

chiesa santi cosma e damiani banchi nuovi prima del restauro

 

Nell’interno della chiesa c’è l’altare maggiore del settecento, che è stato in questi anni parzialmente depredato, e poi molti dipinti tra cui una tavola di Antonio Rimpatta e altri ritenuti di Luca Giordano che sono stati spostati al Museo Diocesano o in altri luoghi.

La chiesa è stata riaperta a seguito di un lungo restauro finanziato con i fondi europei del Grande Progetto Unesco per il Centro Storico di Napoli e sarà probabilmente affidata all’Ordine degli Ingegneri di Napoli, come è già accaduto con la vicina basilica di San Giovanni Maggiore che si trova nella attigua zona di Mezzocannone.

La zona del Largo Banchi Nuovi fu scelta anche dalla Coca Cola per girare uno spot molto bello qualche anno fa. 

Il servizio della web Tv del Comune di Napoli sulla riapertura della chiesa 

© Napoli da Vivere – riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

scroll to top

Send this to a friend