ApritiModa un weekend per scoprire i luoghi e i segreti del mondo della moda

guanti-omega.jpg

Due giornate in cui si potranno visitare i luoghi e i tesori della moda e del Made in Italy per conoscere i posti dove nasce la creatività, il genio e il saper fare, di quella che è la massima espressione del Made in Italy

 

Anche a Napoli sabato 24 e domenica 25 ottobre si terrà ApritiModa un evento, che una volta all’anno, ci consente di scoprire i tesori del Made in Italy, tra maison, laboratori, atelier, fabbriche e musei.

Molti di questi luoghi apriranno le loro porte per farci conoscere le loro bellezze e svelare il bello e il ben fatto. In tutta Italia si potranno visitare luoghi dove nasce la creatività, il genio e il saper fare, di quella che è la massima espressione del Made in Italy.

Anche a Napoli sarà possibile effettuare delle visite, gratuite, in alcuni luoghi veramente speciali come Atelier di Mariano Rubinacci, la maison di Eddy Monetti, il Laboratorio di Marinella, il Guantificio Omega, la Sartoria Teatrale del San Carlo, la casa Russo di Casandrino e il Setificio Luciano solo su prenotazione obbligatoria.

E in città apriranno anche due luoghi speciali dove non si produce ma si ricorda e si parla del grande mondo della moda: il Museo del Tessile e dell’Abbigliamento – Fondazione Mondragone e l’Archivio di Stato di Napoli.

  • Museo del Tessile e dell’Abbigliamento – Fondazione Mondragone: al Museo della Moda di Napoli che si trova nella Fondazione Mondragone si terrà la mostra “La moda nella Belle Époque a Napoli” inserita nell’esposizione permanente “Sciantose e Gagà”. Un’esposizione con preziosi abiti e oggetti del primo ’900 che vengono presentati al pubblico in questa occasione. Una mostra che, attraverso gli abiti e la moda ci racconta la storia del passaggio dal XIX al XX secolo che, in Europa, fu caratterizzato da un fervente rinnovamento delle espressioni  artistiche, dal progresso tecnico e da importanti traguardi raggiunti dalla scienza. Maggiori informazioni La moda nella Belle Époque a Napoli
  • Archivio di Stato di Napoli: L’Archivio di Stato di Napoli in collaborazione con le Associazioni Respiriamo Arte e Fantasie d’epoca nonchè la Scuola della Moda Partenopea per le giornate ApritiModa 2020 propone l’evento “La seta napoletana: moda e innovazione” che si svolgerà nella sede di piazzetta Grande Archivio, 5 a Napoli. Sabato 24 e Domenica 25 ottobre 2020 dalle ore 9.00 alle ore 13.30. Verrà presentata la documentazione archivistica del Consolato dell’Arte della Seta per far rivivere una città fatta di botteghe artigiane di filatori e tintori, fondaci pullulanti di venditori e compratori stranieri, un mercato fiorente di insospettata vitalità. Nella sala Filangieri saranno esposti documenti archivistici, preziose stoffe e abiti d’epoca. Poi alle 10.30 di sabato 23 e di domenica 24 si terranno due speciali incontri. L’accesso all’Archivio e la visita alla mostra saranno gestiti nel rispetto della normativa vigente di sicurezza. Maggiori informazioni: La seta napoletana: moda e innovazione 

fondazione mondragone museo della moda

Per ogni evento e visita la prenotazione è obbligatoria e le visite, gratuite, si svolgeranno necessariamente a numero chiuso e su prenotazione, così da garantire il rispetto delle misure a tutela della salute di tutti. Info e prenotazioni  ApritiModa.

© Napoli da Vivere – riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

scroll to top

Send this to a friend