4 visite guidate a Napoli: cosa fare nel weekend dal 3 al 5 luglio 2020

san-lorenzo.jpg

Sono ripartite in sicurezza le visite guidate a Napoli e in tutta la Campania con passeggiate sempre interessanti per scoprire, con degli esperti, i luoghi più belli della nostra terra

 

 

Ripartiti in sicurezza gli appuntamenti nel weekend nei luoghi più belli di Napoli e della Campania, con visite guidate che ci faranno scoprire i posti più particolari e straordinari della città e dei suoi magnifici dintorni.

Gli eventi sono proposti da associazioni che lavorano da anni sul territorio e che utilizzano brave guide e storici dell’arte per accompagnarci nei posti più belli della nostra terra.

Chiedete sempre informazioni sulle misure applicate per rispettare le normative per l’emergenza e prenotate ai numeri di telefono indicati delle associazioni per avere maggiori dettagli su quanto da loro proposto. Buon fine settimana a tutti

Domenica 5 luglio – Visite guidate gratuite alla Villa Rustica del Torchio a Quarto Flegreo

 

Un’occasione da non perdere per effettuare articolari visite guidate gratuite che ci faranno scoprire la Villa Rustica del Torchio a Quarto Flegreo una villa romana nel II secolo a.C. Una villa, scoperta solo nel 2006, che fu costruita presumibilmente negli ultimi anni del II sec. a. C ed è una delle poche dei Campi Flegrei che si presenta in ottime condizioni.

  • Appuntamento: ore 19:00 entrata in via Masullo.Quarto Flegreo 
  • Contributo: visita gratuita
  • Organizzazione: Gruppo Archeologico Campi Flegrei.– previste misure di sicurezza – Prenotazione obbligatoria
  • Maggiori InformazioniVilla Rustica del Torchio a Quarto Flegreo

Sabato 4 luglio – La Napoli Medievale: lo splendore dei “secoli bui”

Un itinerario di visita, particolare che ci porterà alla scoperta della storia di Napoli dall’età tardo antica al basso medioevo. Una passeggiata bella e particolare che sarà dedicata alle importanti basiliche paleocristiane di San Severo, Santa Restituta con il battistero di San Giovanni in Fonte e San Lorenzo e alla loro evoluzione nel corso dei secoli. Seguendo le tracce dei primi Cristiani attraverso i monumenti si giungerà fino allo splendore della Napoli trecentesca. Un’epoca felice per la città che vide all’opera intellettuali ed artisti del calibro di Petrarca, Boccaccio, Tino di Camaino, Giotto, Simone Martini e tanti altri.  L’evento è curato dall’Associazione Archeologia a Napoli cui si potranno chiedere tutte le informazioni sull’evento e sulle misure applicate per rispettare le normative per l’emergenza

  • Appuntamento: Ore 10.30 piazza Crocelle ai Mannesi, davanti alla Chiesa di S. Giorgio Maggiore
  • Contributo: organizzativo 10 € – Gruppo massimo 15 persone
  • Organizzazione: Associazione Archeologia a Napoli –  Prenotazione obbligatoria 3494570346 – info@archeologianapoli.com 
  • Maggiori Informazioni: La Napoli Medievale

Sabato 4 e Domenica 5 luglio Il Complesso Monumentale Donnaregina a Napoli

Sia Sabato che Domenica pagando il solo biglietto d’ingresso di 6 euro, si potrà partecipare ad una visita guidata con un esperto che ci farà conoscere così tutte le grandi bellezze che ci sono a Donneregina tra la chiesa trecentesca di Donnaregina Vecchia, rara testimonianza dello stile gotico napoletano, e la chiesa di Donnaregina Nuova in stile Barocco. Nel complesso troveremo esposti anche molti dipinti provenienti dalle tante chiese napoletane e dalla Cattedrale. Tra i tanti capolavori non mancano opere di Luca Giordano, Aniello Falcone, Andrea Vaccaro, Francesco Solimena, Massimo Stanzione, Charles Mellin, Mattia Preti, Paolo De Matteis.E poi preziosi oggetti liturgici in oro e argento.

  • Appuntamento: Complesso Monumentale Donnaregina Largo Donnaregina, Napoli Sabato 4 e Domenica 5 luglio alle ore 10, alle 11 e alle 12
  • Contributo: 6,00€ adulti comprensive di visite guidate agli orari previsti
  • Organizzazione: Museo Diocesano Napoli Le visite guidate saranno effettuate nel rispetto delle misure di prevenzione previste dall’emergenza. Consigliabile la prenotazione: 081 5571365
  • Maggiori Informazioni: Il Complesso Monumentale Donnaregina

Domenica 5 luglio – Napoli fuori le mura: tra Tarsia, Pontecorvo e Ventaglieri

Un bell’itinerario in discesa che da piazza Mazzini conduce a Montesanto attraverso vicoli che oggi sono parte integrante, anche se meno nota, della città ma che sono stati in passato sentieri di collegamento tra la zona collinare e la Napoli entro le mura, ospitando per la salubrità dell’aria e la bellezza del panorama ordini monastici e famiglie nobiliari i cui nomi hanno lascito il segno nella toponomastica locale. Via Tarsia con il palazzo Spinelli, via Ventaglieri, salita Pontecorvo: sono i vicoli posti tra l’antica Infrascata e la Pignasecca dove – tra frammenti di street art e scorci panoramici, edicole sacre e fondaci – scopriremo una Napoli antica, fatta di leggende e culti pagani e cristiani, che quotidianamente si rinnova.

  • Appuntamento: 10:30 Raduno partecipanti a piazza Mazzini – Napoli
  • Contributo: € 10 (comprensivo di radioguide)
  • Organizzazione: Associazione Sire Coop – previste misure di sicurezza ed è obbligatorio l’uso della mascherina; numero limitato di partecipanti – Prenotazione obbligatoria a 392.2863436
  • Maggiori Informazioni: Napoli fuori le mura: tra Tarsia, Pontecorvo e Ventaglieri  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

scroll to top

Send this to a friend