Visite straordinarie al Complesso Monumentale di Donnaregina di Napoli

museo-diocesano-napoli-donnaregina-1.jpg

Riapre, con speciali visite lo straordinario Museo Diocesano di Napoli ricco di tantissimi capolavori e ospitato in un complesso Monumentale con due eccezionali chiese del 1300 e del 1600: uno tra i luoghi più belli di Napoli

 

Un’occasione da non perdere per visitare, tutti i giovedì sera di Giugno 2020, il bellissimo Complesso Monumentale di Donnaregina e Museo Diocesano di Napoli.

In queste serate dei giovedì sera di giugno si potrà infatti partecipare alle ore 19:30 a delle visite straordinarie a cura del  Prof. Pierluigi Leone de Castris,  docente di Archeologia e Storia dell’arte all’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli, che illustrerà le opere esposte nella mostra. Capolavori dai Musei Vaticani a Donnaregina – Poussin a Napoli”.

Alla fine dell’evento si potrà anche effettuare una visita libera all’intero del bellissimo Complesso Monumentale di Donnaregina con le Chiese di Donnaregina Nuova e Donnaregina Vecchia e tutte le straordinarie opere contenute.

Il Complesso Monumentale di Donnaregina – Museo Diocesano di Napoli ha riaperto al pubblico i suoi luoghi straordinari adottando tutte le precauzioni e le misure di prevenzione previste nelle normative per l’emergenza.

Gli orari di apertura ordinari del sito sono comunque i seguenti dal lunedì al sabato dalle ore 9:30 alle ore 16:30, la domenica dalle ore 9:30 alle ore 14:00, martedì chiuso. Il costo del biglietto è di € 6,00, anche per le serate speciali del giovedì sera di Giugno, e i ticket sono acquistabili anche online sul sito del Museo. Per info contatti e prenotazioni: Museo diocesano Napoli  

Un luogo straordinario di Napoli: il Complesso Monumentale di Donnaregina

Il Complesso Monumentale di Donnaregina è un luogo straordinario di Napoli che offre ai visitatori un interessante ed unico itinerario tra gotico e barocco. Si potrà infatti ammirare sia la chiesa trecentesca di Donnaregina Vecchia che la chiesa seicentesca di Donnaregina Nuova.

Nel complesso sono esposti dipinti provenienti dalle tante chiese napoletane e dalla Cattedrale. Tra i tanti troviamo quadri di Luca Giordano, Aniello Falcone, Andrea Vaccaro, Francesco Solimena, Massimo Stanzione, Charles Mellin, Mattia Preti, Paolo De Matteis.

Nel grande museo sono inoltre visibili preziosi oggetti liturgici in oro e argento e di particolare valore è la Stauroteca di San Leonzio, croce reliquiario con frammento della Santa Croce in oro filigranato del XII secolo, con gemme e smalti cloisonnés.

Anche durante l’emergenza il Museo Diocesano di Napoli è stato molto attivo sui social mettendo a disposizione dei suoi visitatori molti video e filmati con i suoi tanti capolavori,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

scroll to top

Send this to a friend