Il Parco Archeologico di Pompei riapre al pubblico: ingresso a 5€

pompei-1.jpg

Riapre anche Pompei con una prima fase di due settimane, a prezzo ridotto, che consentirà di passeggiata lungo le strade della città antica, per ammirare i luoghi più famosi del Parco Archeologico. Poi le fasi di apertura successive

 

 

Il Parco Archeologico di Pompei riapre il 26 maggio. Ci sarà una fase iniziale di due settimane in cui i visitatori potranno passeggiare lungo le strade principali della città antica, per ammirare i luoghi più famosi del Parco Archeologico. Una fase dedicata ai visitatori che vorranno passeggiare nella storia.

I percorsi saranno prestabiliti e l’accesso sarà su fasce orarie rispettando le misure normative di distanziamento previste.

 

L’ingresso unico sarà quello di Piazza Anfiteatro, con possibilità di uscita, attraverso il tempio di Venere, da Piazza Esedra o da Porta Marina. La visita si svilupperà lungo un percorso a senso unico, segnalato all’interno del sito.

Nella prima fase sarà possibile attraversare tutta la città, dall’Anfiteatro al Foro, anche con possibilità di seguire un itinerario del verde dei giardini pompeiani. Dai Praedia di Giulia Felice, agli Amorini dorati, alla Casa di Cornelio Rufo, riaperta dopo lungo tempo, ai giardini della Palestra grande e alla stessa necropoli di Porta Nocera o al vigneto dell’orto dei fuggiaschi.

Le modalità di accesso per la fase 1 fino all’8 giugno

Il biglietto di ingresso nella prima fase, avrà un prezzo agevolato di 5 € (fino all’8 giugno) e sarà acquistabile esclusivamente on-line sul sito www.ticketone.it (gratuità e riduzioni come da normativa). Gli orari di visita saranno i seguenti: 9,00-19,00 (ultimo ingresso ore 17,30), con un giorno di chiusura settimanale, il lunedì. La prenotazione sarà possibile anche nella stessa giornata, fino a esaurimento disponibilità.

Al momento dell’acquisto on-line il visitatore potrà scegliere la fascia oraria di ingresso, prevista ogni 15 minuti per un massimo di 40 persone per turno. Il biglietto dovrà essere mostrato all’ingresso, direttamente su smartphone/tablet (QRcode) o già stampato a casa su carta. Ai visitatori verrà misurata la temperatura mediante termoscanner e dovranno indossare la mascherina obbligatoriamente anche durante tutta la presenza nel sito, oltre rispettare la distanza fisica di 1 m all’aperto e 1,50 al chiuso, nel sito e al suo esterno.

Dal 9 giugno al via la seconda fase

La seconda fase inizierà dal 9 giugno 2020 con due itinerari accessibili dagli ingressi di Porta Marina e Piazza Anfiteatro, con la apertura di ulteriori spazi inediti e domus, dotate di ingresso e uscita separate e i prezzi torneranno normali. Ci saranno supporti tecnologici per organizzare e monitorare i flussi.

 

Dalla seconda fase si spera di poter accogliere visitatori da più parti di Italia e riprendere le numerose iniziative in programma. L’ingresso unico sarà quello di Piazza Anfiteatro, con possibilità di uscita, attraverso il tempio di Venere, da Piazza Esedra o da Porta Marina.

 

La visita si svilupperà lungo un percorso a senso unico, segnalato all’interno del sito.  Presso l’’ingresso di Piazza Anfiteatro sarà possibile richiedere un servizio visite guidate, dalle ore 9,00 alle 13, a cura delle guide della Regione Campania e nazionali.

Maggiori informazioni – Parco Archeologico di Pompei

2 Replies to “Il Parco Archeologico di Pompei riapre al pubblico: ingresso a 5€”

  1. Aniello Pastore ha detto:

    Non è spiegato dal 9 giugno quanto costa il biglietto e come va acquistato.

    1. Rino Mastropaolo ha detto:

      le informazioni sono sul link finale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

scroll to top

Send this to a friend