Felice@Madre!: Felice Pignataro al Madre in un docufilm di Désirée Klain

felice-pignataro-1.jpg

Il Museo Madre di Napoli, per questo periodo, porta l’arte a domicilio con il suo  programma digitale che si arricchisce di un documentario da non perdere di Désirée Klain che ci fa rivivere la bella storia e la figura di Felice Pignataro

 

La programmazione del Museo Madre, in questo periodo di emergenza, si arricchisce di un documentario inedito e da non perdere dal titolo Felice@Madre! dedicato a Felice Pignataro, l’artista (o artigiano come si definiva) di Scampia che, tra l’altro, nel 1993 “creò” il Carnevale di Scampia per dare voce ad un territorio senza storia.

carnevale di scampia

Felice Pignataro fondò l’associazione del GRIDAS (gruppo risveglio dal sonno) nel 1981 allo scopo di offrire strumenti “per risvegliare le coscienze assopite”. Pignataro assieme al GRIDAS è stato riconosciuto come “il più prolifico muralista del mondo” (E. H. Gombrich, del Warburg Institut di Londra) poiché ha realizzato oltre 200 murales in giro nella provincia napoletana e nel resto d’Italia.

Il Film della Klain è un bel documentario inedito dedicato alla prima Factory di Madre per il Sociale, il programma di inclusione sociale della Fondazione Donnaregina per le arti contemporanee, che ha portato nel Museo di Arte Contemporanea Donnaregina di Napoli oltre 2.000 bambini provenienti da 19 quartieri di Napoli.

Nel film da non perdere, realizzato da Désirée Klain, ci numerosi interventi tra cui quelli di Mirella La Magna, la compagna di vita di Felice Pignataro e poi la simpatica “parata” che dalla stazione metro di Scampia si è svolta fino al museo Madre, collegando il centro della città e la periferia.

Felice Pignataro fu il fondatore dei GRIDAS, il Gruppo Risveglio dal Sonno di Scampia e la sua arte e la sua storia rivivono nell’interessante docufilm che riporta anche le attività realizzate e la storia della dedica della stazione metro di Scampia a Felice Pignataro, la FeliMetrò. 

Felice@Madre! è una produzione originale della Fondazione Donnaregina per le arti contemporanee e Désirée Klain firma soggetto, scrittura e regia mentre Rossella Grasso il montaggio e la post produzione.

Maggiori informazioni – Madre door-to-door Il programma digitale del museo  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

scroll to top

Send this to a friend