Maggio dei Monumenti 2020 con oltre 100 eventi in streaming ispirati a Giordano Bruno

napoli-al-tramonto-.jpg

© imma__d Instagram

Un Maggio dei Monumenti particolare in questo periodo a Napoli dedicato a Giordano Bruno con oltre un centinaio di performance artistico-culturali visibili sui social del Comune che si svolgeranno, in sicurezza, nei luoghi più belli della città

 

 

Parte anche quest’anno a Napoli dal 2 al 31 maggio 2020, la 26° edizione del Maggio dei Monumenti, una edizione particolare con solo performance artistico-culturali informative effettuate su piattaforme Web e in streaming live. Tutte seguiranno il tema proposto dall’Assessorato alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli che sarà “Giordano Bruno 20/20: la visione contro le catastrofi”. Previsti complessivamente un centinaio di interessanti eventi.

Ci saranno dei monologhi teatrali di Rosaria De Cicco, Roberto Azzurro, Lalla e Raffaele Esposito, Enrico Vulpiani e poi rassegne teatrali, a cura de Il pozzo e il Pendolo, Teatri in Gestazione, Teatro dell’Osso e spettacoli per bambini come quelle dei Teatrini o del Teatro nel Baule.

Non mancheranno performance musicali come quelle a cura di Nomea ambientate a Palazzo Venezia a 4 raw city sound a San Domenico Maggiore, Le Villenelle di Marina Bruno e Peppe Di Capua, la musica popolare di Mimmo Maglionico e i Pietrarsa e poi performance di danza, contributi accademici di studiosi bruniani e mostre virtuali.

Eventi nei luoghi più belli della città

Nonostante la situazione particolare tutti i contributi culturali verranno proposti nei luoghi monumentali della città, naturalmente senza pubblico e rispettando le norme di sicurezza vigenti.

Una bella occasione per rivedere chiese, chiostri, e teatri storici della città luoghi magnifici come la Certosa e Museo di San Martino, l’Antico Teatro romano all’Anticaglia, il Cortile delle Statue in via Paladino, il Convento di San Domenico Maggiore, la Chiesa di San Severo al Pendino in via Duomo, il Complesso Monumentale Real Casa della SS. Annunziata, l’Osservatorio Astronomico di Capodimonte, il Cimitero delle Fontanelle, il Maschio Angioino, il Museo Ferroviario di Pietrarsa, il Museo Filangieri, lo Spazio Comunale Piazza Forcella, sono solo alcuni dei luoghi che hanno aderito al progetto rendendosi disponibili ad aprire.

I primi eventi del weekend 

L’edizione 2020 verrà inaugurata sabato 2 maggio con un’intera giornata dedicata al ricordo di Aldo Masullo, filosofo e cittadino onorario di Napoli scomparso nei giorni scorsi. Ci saranno vari interventi tra cui quelli del ministro Gaetano Manfredi, del sindaco Luigi de Magistris, dell’assessore Eleonora de Maio, e di tanti altri che renderemo un omaggio ad uno dei maestri del pensiero napoletano.

Come vedere gli eventi del Maggio dei Monumenti 2020

Tutti gli eventi saranno trasmessi sui canali social dell’Assessorato alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli e saranno visibili liberamente. Alla fine del post troverete gli indirizzi evidenziati.

Il cimitero delle fontanelle a Napoli

© Marco Criscuolo

I contributi culturali verranno proposti nei luoghi monumentali della città, dal 2 al 31 maggio 2020, naturalmente senza pubblico e rispettando le norme di sicurezza vigenti e ciò ci consentirà di vedere i luoghi monumentali della città senza pubblico, scenografie che mai più si spera di rivedere.

Il dettaglio degli eventi previsti: Maggio dei Monumenti 2020 

Pagina Facebook Assessorato alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

scroll to top

Send this to a friend