Visita teatralizzata gratuita a Palazzo San Giacomo di Napoli

palazzo-san-giacomo-napoli.jpg

Una particolare e gratuita visita teatralizzata con oltre 20 attori ci farà scoprire la grande storia di Palazzo San Giacomo, che era la sede dei Ministeri di Stato ai tempi di Napoli Capitale del Regno delle due Sicilie.

 

 

Aggiornamento; Ancora visite gratuite a Palazzo San Giacomo NON teatralizzate ma gratuite nelle seguenti date  – Venerdì 28 febbraio 2020 ore 17.00  e poi nei venerdì di marzo nei giorni 6,13,20,27 e 27 marzo sempre alle ore 17 – Si può utilizzare lo stesso modulo di prenotazione in fondo al post.

 ————————————

Sabato 28 dicembre 2019 sarà possibile effettuare una bella visita teatralizzata serale e gratuita, cui parteciperanno tanti attori, e che ci permetterà di conoscere la grande storia di Palazzo San Giacomo a Napoli, in Piazza Municipio, attuale sede principale del Comune. Le visite si terranno dalle ore 15.00 alle ore 20.00 e necessitano della prenotazione obbligatoria tramite il link che troverete alla fine del post.

L’odierno palazzo del Municipio napoletano fu voluto da Ferdinando I di Borbone come “Real edificio dei Ministeri di Stato” per trasferirvi tutti i Ministeri del Regno di Napoli e delle Due Sicilie.

Il Real edificio dei Ministeri di Stato

Una grande “Rivoluzione urbanistica” accompagnò la nascita dell’enorme palazzo iniziato nel 1816, e terminato nel 1825. Un edificio monumentale che andava da piazza Municipio fino alla attuale a Via Toledo inglobando anche la odierna sede del Banco di Napoli e che era attraversato anche da una galleria, la galleria del Gasse, che univa via Toledo alla attuale Piazza Municipio.

Nel “Real edificio dei Ministeri di Stato” furono trasferiti tanti ministeri e uffici di Stato che erano dislocati in vari punti della città: la Presidenza del Consiglio dei Ministri e i Ministeri degli Affari Esteri, degli Interni, di Grazia e Giustizia, degli Affari Ecclesiastici, della Polizia, della Guerra, della Marina, delle Finanze, dei Lavori Pubblici, dell’Istruzione, dell’Agricoltura e del Commercio.

Un edificio molto grande e maestoso che arrivava fino all’attuale via Toledo dove trovarono posto anche la banca di stato, il Banco delle Due Sicilie e poi l’ufficio della Borsa e la Gran Corte dei Conti. Tutti gli uffici furono arredati esclusivamente con mobilia e manufatti prodotti nel Regno delle Due Sicilie e con reperti trovati in città come la famosa Marianna.

Con l’unità d’Italia nell’enorme palazzo furono insediati uffici dell’amministrazione statale periferica e solo dopo molti anni fu ceduto in parte al Municipio di Napoli ed in parte al Banco di Napoli.

La conformazione della zona e l’attuale palazzo risalgono agli anni Trenta del Novecento quando il Banco di Napoli riuscì ad acquisire i rimanenti uffici statali, occupati fino ad allora dall’Intendenza di Finanza, e realizzò la sua nuova sede in occasione dei quattrocento anni dalla fondazione.

La parte settentrionale di palazzo San Giacomo fu demolita assieme a gran parte della galleria del Gasse e li fu realizzato l’attuale palazzo su progetto dell’architetto Marcello Piacentini. 

La visita teatralizzata a Palazzo San Giacomo

La visita sarà un’occasione per scoprire la grande storia della nostra città tra passato, presente e futuro, e sarà raccontata da oltre 20 attori raffiguranti illustri personaggi storici della città di Napoli del ‘700 e dell”800.  Un viaggio nel tempo da non perdere.

Il giro partirà dalla piazza antistante tra i lupi dell’installazione artistica dell’artista Liu Ruowang, la fontana del Nettuno, per arrivare alla chiesa di San Giacomo degli Spagnoli. Poi nel palazzo si visiterà il cortile, l’imponente scalinata, la sala dei sedili della città, aneddoti e curiosità tra i storici corridoi del palazzo, le chiavi della città, la sala della Giunta tra storia e veduta panoramica, il gonfalone della città, le 83 medaglie d’oro al valore militare e civile della città di Napoli e la sala riunioni del sindaco di Napoli.

Come partecipare alla visita guidata

Sono previsti vari turni di visita dalle 15 alle ore 20 e si potrà scegliere quello più comodo se c’è la disponibilità. L’Ingresso è gratuito ma la prenotazione è obbligatoria sul link seguente:

prenotazione visita

Da tener presente che ci saranno anche altre visite guidate, non teatralizzate, che sono disponibili nei giorni Venerdì 27 Dicembre 2019 alle ore 17.00 e Venerdì 03 Gennaio 2020 alle 17 sempre con ingresso gratuito e prenotazione obbligatoria sullo stesso link.

Maggiori informazioni Comune di Napoli Visite Guidate 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

scroll to top

Send this to a friend