La scuola di Posillipo: una mostra gratuita al Maschio Angioino

pitloo-1.jpg

Castel Nuovo, o Maschio Angioino come è conosciuto da tutti il grande castello di Piazza Municipio a Napoli, si conferma sempre di più un punto di riferimento per l’estate napoletana 2019. Nel castello anche una bella mostra gratuita nella Cappella Palatina con tante opere bellissime della “Scuola di Posillipo”

 

 

Prorogata fino al 13 ottobre 2019 nella splendida Cappella Palatina del Maschio Angioino, il grande castello al centro di Napoli, si terrà la mostra “La scuola di Posillipo: la luce di Napoli che conquistò il mondo”.

Una bella esposizione gratuita e tutta dedicata alla Scuola di Posillipo con oltre sessanta opere pittoriche che provengo da raccolte private.

Un percorso che ci farà conoscere bellissime opere della scuola di Posillipo che combaciò con la stagione romantica ottocentesca e fu considerata realmente una vera e propria scuola avviata dall’olandese Anton Smink van Pitloo. Gli artisti che ne fecero parte lavorarono al rinnovamento del paesaggio verista che a Napoli ebbe tra i suoi esiti più felici.

Una bella mostra che offre anche un assaggio dell’evoluzione della pittura di paesaggio successiva all’esperienza posillipina sempre fondato sulla ricerca di quella luce squisitamente napoletana e meridionale che incantò artisti e intellettuali di tutto il mondo.

Una mostra, promossa e sostenuta dal Comune di Napoli e curata da Isabella Valente con l’organizzazione Saverio Ammendola per Mediterranea, il Patrocinio del Dipartimento Studi di Napoli della Federico II e La Fenice di Luciano Molino.

La mostra si potrà visitare gratuitamente presso la Cappella Palatina del Maschio Angioino dalle  8.30 alle 18.30 mentre la domenica dalle 8.30 alle 14.00.

Maggiori informazioni sul sito del Comune di Napoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

scroll to top

Send this to a friend