Un nuovo Murales di Jorit a Scampia dedicato a Pasolini

Pasolini-jorit.png

Un nuovo lavoro di Jorit dedicato a Pier Paolo Pasolini all’uscita della metro di Scampia a Napoli.

 

 

In città è spuntato un nuovo grande murales di Agor Jorit, lo street artist napoletano di origini olandesi. Stavolta è dedicato a Pier Paolo Pasolini.

Jorit lo ha dipinto sulla facciata di un palazzo all’uscita della stazione della metropolitana di Piscinola-Scampia, linea 1, e a breve ne realizzerà un altro sul palazzo vicino dedicato all’attivista Angela Davis.

Pasolini rappresentato in un murales di Jorit

Il progetto è stato realizzato in accordo con la Regione Campania utilizzando l’immagine di Pier Paolo Pasolini, poeta e scrittore italiano considerato uno dei maggiori artisti ed intellettuali del XX secolo, come simbolo di speranza e cultura in un quartiere noto purtroppo solo per i fatti di cronaca nera. L’idea è quella di far risaltare quanto di bello ha da offrire il quartiere Scampia.

Si pensi allo straordinario Carnevale di Scampia dei Gridas o alle attività della palestra di Gianni Maddaloni, il maestro di judo, e ancora alla casa editrice indipendente Marotta&Cafiero, gestita totalmente da giovani del territorio.

Il volto di Pier Paolo Pasolini ha due strisce rosse sulle guance che rimandano ai rituali africani. Molti grandi ritratti di Jorit, infatti, sono riconoscibili da quello che ormai è diventato un marchio di fabbrica dello street artist. Nella cultura africana rappresentano l’entrata del bambino nella società adulta e nella tribù. Quella che Jorit definisce Human Tribe.

Hamsik disegnato da Jorit

Il volto di Pierpaolo Pasolini è accompagnato da una frase ripresa dalle sue Lettere Luterane: “T’insegneranno a non splendere. E tu splendi, invece”.

Le grandi opere di Agor Jorit a Napoli e nelle vicinanze

Sono tante oramai le opere che Agoch Jorit sta lasciando in città e nelle vicinanze. Dal San Gennaro di Forcella al Maradona di San Giovanni a Teduccio, fino alla ragazza di Ponticelli.

Murales di Jorit

L’ultimo lavoro in città di Jorit, prima di Pier Paolo Pasolini, è al Vomero in via Guido Mensinger. Sui muri di una ex sottostazione elettrica dell’ANM recentemente ristrutturata per scopi sociali, l’artista ha ritratto Ilaria Cucchi, rappresentandola come una guerriera che ha lottato tanto per la morte del fratello Stefano. Il Lavoro di Jorit al Vomero

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

scroll to top

Send this to a friend