Spettacolo gratuito di Guarattelle all’Archivio Storico del Banco di Napoli

Spettacolo-gratuito-di-Guarattelle-all’Archivio-Storico-del-Banco-di-Napoli.jpg

 

Un altro evento gratuito si aggiunge a quelli già previsti per la Festa delle Musica 2018 a Napoli. Il 21 giugno, dalle 18:30,nel bellissimo Palazzo Ricca in via Tribunali 213, sede della Fondazione Banco di Napoli e del bellissimo Archivio Storico, si terrà uno spettacolo con Bruno Leone e le sue Guarratelle. 

La serata è organizzata per sostenere la campagna di crowdfunding “Arapimmo ‘o cascione“, che vuole finanziare ricerche storico-documentali che preservino dall’oblio la memoria storica della Napoli degli anni 1975 – 1983. Il maestro burattinaio Bruno Leone ha deciso di sostenere la serata con suo spettacolo gratuito, grande omaggio ai sostenitori della raccolta fondi. Nel corso della serata, a chi effettuerà una minima donazione, sarà offerta una delle opere, olio su carta, che il pittore Fabio Rocca, ha donato per sostenere la campagna di crowdfunding. Durante la serata ci sarà un aperitivo offerto dalla casa vinicola Pietratorcia di Ischia. L’ingresso è gratuito su prenotazione sul sito Eventbrite che potrete effettuare qui. 

Le guarattelle ed il Maestro Bruno Leone


A Napoli la tradizione del teatro delle guarattelle inizia a partire dal ‘500. Ci sono veri e propri attori che esprimono attraverso voce e movimenti delle mani “la pluralità di sentimenti e emozioni che la scena richiede.” Naturalmente è Pulcinella il personaggio tipico che incarna la realtà quotidiana della città con la sua grande gioia di vivere. Bruno Leone si dedica alle “guarattelle” nel 1978 dopo un incontro fortuito con Nunzio Zampella, vecchio maestro di guarattelle. Leone lascia la laurea in Architettura e si dedica all’apprendimento di questa antica arte napoletana e, nel tempo la sua passione e il suo lavoro, vengono riconosciuti in tutto il mondo. Oggi grazie a Bruno Leone e ai suoi spettacoli è stata salvata l’antica tradizione napoletana delle guarattelle.

Maggiori informazioni 

Fonte: il mattino.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

scroll to top