4 Visite Guidate a Napoli: cosa fare nel weekend 28-29 aprile 2018

4-Visite-Guidate-a-Napoli-cosa-fare-nel-weekend-28-29-aprile-2018.jpg

 

 

Sempre tanti appuntamenti nei luoghi più belli di Napoli, con visite guidate che ci faranno scoprire i posti più particolari e straordinari della città.  Nel weekend da non perdere sabato una visita per la zona di via Veterinaria fino a vico Paradisiello a Napoli e poi Domenica un giro alla mostra il Museo delle Follie al centro storico e poi ai Quartieri Spagnoli. Sempre domenica c’è anche un bel giro al Rione Terra a Pozzuoli.

Gli eventi sono in genere proposti da associazioni che lavorano da anni sul territorio e che utilizzano brave guide e storici dell’arte per accompagnarci nei posti più belli della nostra terra. Chiedete sempre informazioni e prenotate ai numeri di telefono indicati delle associazioni per avere maggiori dettagli su quanto da loro presentato. Molte associazioni effettuano più visite guidate nei weekend e telefonando potete chiedere informazioni su altri itinerari. Buon fine settimana a tutti.

 

Sabato 28 Aprile – Quore Spinato: un nuovo Street-art tour ai Quartieri Spagnoli

Contributo 8 euro. Con Hermes Turismo e Beni culturali. Un mese davvero caldo per i Quartieri Spagnoli. Dopo aver partecipato a Cuore di Napoli, con l’allestimento di Piazza Concordia ad opera dei ragazzi del progetto DiscoveringQS e la mostra fotografica Quori Stesi, in collaborazione con KontroLab, ritorniamo a portare i nostri soci alla scoperta dei tesori dei vicoli dei Quartieri Spagnoli che, ormai da anni, ci vedono attivi con progetti culturali di ampio respiro. Quello che vogliamo farvi scoprire sono le bellezze vere di questo quartiere, i pregiudizi e i luoghi comuni ormai li conoscete tutti. Dal 2013 abbiamo studiato e strutturato la visita “Quore Spinato” per farvi conoscere un progetto nato tra i vicoli e fatto di pittura, passione e cultura e completamente autosostenuto!!! Un quartiere, più di 200 dipinti: una visita guidata alla ricerca delle numerose opere di cyop&kaf.  Hermes vi accompagna in una visita guidata diversa, insolita, mappa alla mano per scoprire come l’arte giochi con il groviglio dei Quartieri Spagnoli. Un percorso ricco di emozioni ed energia per svelarvi il senso e la magia del Quore Spinato. L’arte nei Quartieri è vivissima e Hermes è sempre attenta alle novità!. La visita, incentrata sulla street-art ai Quartieri Spagnoli, si soffermerà infatti anche sui nuovi murales di Bosoletti e MP5, sulla storia del mitico Maradona dipinto durante i festeggiamenti del secondo scudetto del Napoli e ormai risultato di una vera stratigrafia di vernici. La visita lascerà anche spazio alle riflessioni: parleremo insieme di street-art e urban art , vi racconteremo dei diversi progetti e del loro modo di approcciarsi all’arte pubblica. Parleremo di cosa significhi riqualificare una quartiere attraverso l’arte e la cultura, senza un progettazione calata dall’alto.  Amate la street-art? E quella dei Quartieri Spagnoli? Proprio non potete mancare.

Appuntamento: ore 17 h 17,00 presso l’ingresso metro-Toledo. durata: tra 1,30 e 2 ore. La visita sarà effettuata con l’ausilio di radioguide così potrete fermarvi ad ammirare e fotografare le opere senza perdervi nemmeno una parola della nostra guida. Costi e riduzioni: socio sostenitore: gratis /  socio ordinario 2018: 6 euro* / non soci: 8 euro* / under26: 3 euro (tessera associativa gratis) /* tessera soci annuale 2018: 2 euro. La quota comprende: visita guidata, tessera Hermes 2018, noleggio radioguide. Informazioni e prenotazione obbligatoria Hermes Turismo cell/whatapp/sms 346 6702606 

Domenica 29 Aprile – la Pedamentina, trekking urbano tra arte, storia e le bellezze di Napoli  

Contributo 8 euro. Con Hermes Turismo e Beni culturali. Con il ritorno delle giornate di sole viene voglia di ammirare la bellezza della nostra Napoli all’aria aperta, e per farlo Hermes sceglie il percorso pedonale più lungo d’Italia: la Pedamentina e una visita che associa l’attività di trekking urbano alla passione per l’arte e la storia. Dal Piazzale della Certosa di San Martino scenderemo percorrendo queste antiche scale che regalano panorami davvero mozzafiato. Il piacere di una passeggiata nella storia accompagnati dalla nostra guida (Guida Autorizzata della Regione Campania) che vi svelerà ad ogni gradino l’arte, la storia e gli aneddoti di una Napoli ancora tutta da scoprire. Raggiungeremo le scale di Montesanto per concludere questo percorso di trekking urbano a Spaccanapoli, nel cuore del centro storico, Patrimonio Unesco. La facilità del percorso in discesa rende questo evento adatto a tutti anche ai bambini, per una domenica mattina diversa. Vi aspettiamo per percorrere Napoli dalla vetta al cuore! E scoprirla insieme: 414 gradini di bellezza!

Appuntamento: ore 10.30 presso il Piazzale della Certosa di S. Martino. Durata tra 1,30 e 2 ore, difficoltà: medio bassa. La visita sarà effettuata con l’ausilio di radioguide così potrete fermarvi ad ammirare paesaggi e scattare foto senza perdervi nemmeno una parola della nostra guida. Costi e riduzioni: socio sostenitore: gratis / socio ordinario 2018: 6 euro* / non soci: 8 euro*/ under26: 3 euro (tessera associativa gratis) * tessera soci annuale 2018: 2euro. La quota comprende: visita guidata con Guida Autorizzata della Regione Campania, tessera Hermes 2018, noleggio radioguide. Informazioni e prenotazione obbligatoria Hermes Turismo cell/whatapp/sms 346 6702606 

Sabato 28 Aprile – La Basilica di San Pietro ad Aram

Contributo 10 euro. Con Megaride Art – Incastrata tra i palazzi di Corso Umberto, risparmiata dai lavori del Risanamento, la Basilica di San Pietro ad Aram si presenta nella sua attuale ricostruzione seicentesca, ma le sue origini sono ben più antiche e vanno fatte risalire al leggendario arrivo di San Pietro a Napoli.  Secondo la leggenda, infatti, la chiesa è sorta sul luogo dove san Pietro aveva battezzato Santa Candida e Sant’Aspreno, i primi napoletani convertiti. Aspreno e Candida rimasero molto legati a questo luogo, al punto tale che la credenza popolare vuole addirittura che la santa donna abbia vissuto nella cripta dove si accede dal transetto sinistro della chiesa dove si pratica il culto delle anime dei defunti. In seguito ai restauri del 1930, la cripta si rivelò essere un’antica chiesa paleocristiana, a tre navate con colonne di marmo dove sono state scoperete delle catacombe in cui sono stati trovati sette scheletri, probabilmente dei primi Sette Santi di Napoli, tra cui quello di Santa Candida che si venera tuttora. Da ciò deriva uno degli aspetti più caratteristici di questa Basilica, il culto delle Pezzentelle ovvero il culto delle anime del Purgatorio.​

Appuntamento: ore 16.15 presso ingresso Chiesa di S. Pietro ad Aram, Inizio Corso Umberto I, lato stazione, davanti alla Farmacia Helvethia. Alla Chiesa, si accederà alle ore 16.30. Termine attività: ore 18.00 circa. Costo  € 10 . per soci Megaride Art € 8. Entrambi i costi sono comprensivi di ​visita guidata e donazione chiesa. Informazioni e prenotazione obbligatoria Megaride Art 348 114 9647

Domenica 29 Aprile – Visita al Pio Monte della Misericordia

Contributo 10 euro. Con Sire Coop – Una visita nell’antica sede dell’Istituzione benefica, il Pio Monte della Misericordia, fondata nel 1601 da sette giovani nobili napoletani che, ispirandosi alle sette Opere della Misericordia Corporale, si dedicavano a numerose opere assistenziali e caritatevoli. Questo sodalizio, a differenza di molti altri che finirono per estinguersi, riuscì a sopravvivere ad eruzioni, pestilenze, rivoluzioni e cambiamenti politici del Regno. Il percorso si snoda attraverso i capolavori della pittura esposti nella Quadreria e nella chiesa di autori come il Caravaggio, Luca Giordano, Battistello Caracciolo, Francesco De Mura. Nel corso di quattro secoli si è formato un cospicuo patrimonio d’arte grazie a legati testamentari o donazioni di dipinti che venivano ceduti al Monte per essere venduti ed il ricavato destinato ad opere di beneficenza. Fortunatamente i Governatori sono stati sempre restii alla vendita del patrimonio: oggi si ammira quanto scampato alle vendite, avvenute sostanzialmente nelle aste del 1845 dove furono venduti ben 80 dipinti. Capolavoro indiscusso dell’Istituzione è senza dubbio la tela di Caravaggio, intitolata Le sette opere di Misericordia, commissionatagli dai Governatori del Pio Monte e che si trova sull’altare maggiore della chiesa. L’opera presenta nella sua complessa iconografia scene rappresentative delle opere di misericordia alle quali la congregazione di nobili napoletani aveva votato le proprie attività.

Appuntamento: 10:45 al Pio Monte della Misericordia Napoli, via dei Tribunali, 353. Ore 12:30 Conclusione delle attività. Contributo organizzativo: € 10,00 – Soci € 9,00. Informazioni e prenotazione obbligatoria Sirecoop 392/2863436.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

scroll to top

Send this to a friend