Street Art a Napoli: il Nuovo Murale di Jorit a San Giovanni a Teduccio

Street-Art-a-Napoli-il-Nuovo-Murale-di-Jorit-a-San-Giovanni-a-Teduccio.jpg

 

Un anno fa fu completato sui muri delle case popolari di via Taverna del Ferro a San Giovanni la bella opera Jorit Agoch  che ritrae el pibe de oro, il mitico Diego Armando, un’opera autofinanziata e regalo di Jorit ai napoletani. L’opera fu completata grazie a fondi avuti dal capitano del Napoli Marek Hamsik e da associazioni che operano sul territorio come la Inward. E in questi giorni Jorit, il bravo artista napoletano con origini olandesi, ha completato il suo lavoro con un secondo ritratto sul palazzo affianco a quello dove c’è il Maradona. Ora sulle facciate del palazzo del “Bronx” di Taverna del Ferro a San Giovanni a Teduccio affianco al palazzo con a Maradona c’è una bella faccia dello scugnizzo Niccolò, con sotto la scritta: “Essere umani“. Sotto il ritratto di Maradona, considerato il Dio del calcio c’è invece quella “Dios umano“. Si completa così l’opera di Jorit che affianca su due palazzi due opere straordinarie, colorate e maestose mettendo sullo stesso piano esseri divini e esseri umani.

Le altre opere di Jorit Agoch che sono assolutamente da vedere a Napoli

Tante opere di Jorit a Napoli e tutte molto belle e da vedere. Il bravo artista napoletano di madre olandese, è diventato il pittore dei grandi volti che ha realizzato e lasciato sulle facciate dei palazzi napoletani principalmente nella periferie. A Quarto uno dei suoi ultimi capolavori è il ritratto del  capitano del Napoli Marek Hamsik, realizzato sulla facciata della scuola Viviani a Quarto. Il ritratto di Hamsik sembra che sia stato finanziato da Costantino Intemerato, il barbiere del Capitano del Napoli che ha creato quella simpatica “cresta” che lo identifica da anni. Del capolavoro del grande “Maradona” realizzato a San Giovanni a Teduccio vi abbiamo già parlato ma le opere di Jorit sono tante a Napoli. Da vedere assolutamente a Napoli il suo San Gennaro in via Duomo fotografato dai turisti di tutto il mondo. Il gigantesco murales di San Gennaro a Forcella affianco alla chiesa di San Giorgio Maggiore, a pochi metri dal Duomo di Napoli ha un’altezza di 15 metri ed è molto bello. Forse il San Gennaro di Jorit è uno dei murales più belli che abbiamo a Napoli.

Ma di Jorit c’è anche la “La bambina di Ponticelli” . Il bel viso di bambina che ha dipinto a Ponticelli è su una parete di un palazzo vicino alla chiesa dei Santi Paolo e Pietro e si chiama “Tutti i bambini delle periferie”. Ricorda l’incendio del campo Rom di Ponticelli di qualche anno fa. E da vedere anche quello dedicato a Massimo Troisi e realizzato sulla facciata del palaveliero di San Giorgio a Cremano realizzato il giorno del 64esimo compleanno dell’attore scomparso nel 1994. Di Jorit c’è ne sono anche altri Murale di cui vi parleremo in seguito.

Foto © http://www.lagentedinapoli.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

scroll to top

Send this to a friend