4 Visite Guidate a Napoli weekend 14-15 ottobre 2017

Sanità-Tà-Tà-2016-Festa-alla-Sanità-con-concerti-ed-eventi-gratuiti.jpg

 

Sempre tante visite guidate nei luoghi più belli di Napoli con visite in città che ci faranno vedere i luoghi più belli della città. Si inizia con le bellezze del Rione Sanità uno dei più antichi di Napoli e poi c’è la bellissima chiesa di San Giovanni a Carbonara e una passeggiata tra via Toledo e la storia della città. Particolare è l’evento che si svolge all’archivio storico del Banco di Napoli: un evento teatralizzato preceduto da una bella Visita guidata.

E poi non dimenticate l’ultimo weekend degli itinerari a piedi della “Collina Gentile, delle belle passeggiate tutti assieme a piedi per scoprire la collina di Capodimonte. Gli eventi sono proposti da associazioni che lavorano da anni sul territorio e che utilizzano brave guide e storici dell’arte per accompagnarci nei posti più belli della nostra terra. Chiedete sempre informazioni e prenotate ai numeri di telefono indicati delle associazioni per avere maggiori dettagli su quanto da loro proposto. Molte associazioni effettuano più visite guidate nei weekend e telefonando potete chiedere informazioni su altri itinerari. Buon fine settimana a tutti.

Risultati immagini per napoli da vivere cimitero fontanelle

Domenica 15 ottobre 2017 – Rione Sanità: i vicoli di Napoli tra Purgatorio e Paradiso

Contributo  10  euro. Con Heracles. Un nuovo affascinante itinerario dal titolo “Rione Sanità. I vicoli di Napoli tra Purgatorio e Paradiso”. Partendo dalla Stazione della Metropolitana – Linea 1 di Materdei, in piazza Scipione Ammirato, ed attraversando parte del quartiere di Materdei, si visiteranno il Cimitero delle Fontanelle ed alcuni luoghi caratteristici della Sanità dove è nato e ha vissuto il celebre Totò: tra questi, un’attenzione particolare sarà rivolta al “vicolo”, un vero e proprio microcosmo con una storia e alcune regole degne di essere riscoperte. Un appuntamento imperdibile.

Appuntamento: ore 11 Stazione della Metropolitana – Linea 1 di Materdei, in piazza Scipione Ammirato. Il contributo di partecipazione è di 10 euro a persona (7 per i soci). Informazioni e prenotazione obbligatoria Heracles 2015 – 3480128461 – 3384718164

Sabato 14 e domenica 15 ottobre 2017 – La città degli Altri

Contributo  15  euro. Con NarteA.  Nel monumentale cortile di Palazzo Ricca, in via Tribunali 214 a Napoli, sede del Museo dell’Archivio Storico del Banco di Napoli, va in scena lo spettacolo di NarteA La citta degli altri che prevede anche una visita al Museo Multimediale. Il lavoro teatrale è scritto da Febo Quercia e interpretato da bravi attori che racconta teatralmente il tema dell’alienazione, incrociando i casi ricavati da alcune cartelle cliniche dell’ospedale Bianchi con le fedi di credito presenti all’interno dell’Archivio Storico del Banco di Napoli. Un lavoro dedicato agli alienati, cioè a quegli emarginati dalla società che, a causa del loro comportamento, sono stati ritenuti estranei al vivere in comune. Chi viveva “da alienato”, nei luoghi deputati ad accogliere tutti coloro che esprimevano comportamenti borderline, nascondeva spesso storie di isolamento volontario o malattie della società stessa più che del degente. Non di rado gli internati erano semplicemente persone fragili su cui veniva operato un atto di violenza per motivi che non si dovevano conoscere e che diventavano folli indotti dalla reclusione e dalle pratiche di disumanità cui erano sottoposti.

Appuntamento: 14 ottobre ore 21.00 (ed anche domenica 15, ore 19.00). Il costo del biglietto è di 15 euro. Un’ora prima dello spettacolo, con lo stesso biglietto, è possibile effettuare la visita al Museo multimediale Kaleidos, allestito da Stefano Gargiulo – Kaos Produzioni, presso l’Archivio Storico del Banco di Napoli. Informazioni e prenotazione obbligatoria NarteA  339 7020849 o 333 3152415

Risultati immagini per napoli da vivere Chiesa di San Giovanni a Carbonara

Sabato 14 ottobre – Nel “pantheon” degli ultimi Angioini. Chiesa di San Giovanni a Carbonara

Contributo 10 euro. Con Megaride. La Chiesa di San Giovanni a Carbonara, edificata con l’annesso convento nel 1343, fu completata nel 1418 per munificenza di re Ladislao, figlio di Carlo III d’Angiò, divenendo il “pantheon” degli ultimi Angioini.  Inquadrata dallo scenografico scalone di Ferdinando Sanfelice, la Chiesa custodisce, tra le altre straordinarie opere, l’imponente Mausoleo di Ladislao di Durazzo, le Storie della Vita della Vergine, affrescate da Leonardo di Besozzo, noto per il suo originalissimo stile tardo-gotico, una Crocifissione di Giorgio Vasari.

Appuntamento: ore 10.00  presso scalone della Chiesa di San Giovanni a Carbonara Inizio attività culturale: ore 10.30 Termine attività culturale: ore 12.00-12.30 circa. Costo riservato a Soci Megaride, in possesso della Fidelity Card, € 8. Senza Card € 10. Entrambi i costi sono comprensivi di visita guidata, servizio whisper e donazione chiesa. Informazioni e prenotazione obbligatoria Megaride 348 114 9647

Domenica 15 ottobre – Napoli tra cafe chantant e bordelli: 800 Napoletano

Contributo 12 euro. Con Assodipendenti. Una passeggiata a ritroso nel tempo fino all’ ‘800 per visitare alcuni dei luoghi simbolo di quest’epoca a Napoli. Il tour inizia dallo storico Caffè Gambrinus; arredato in stile Liberty, conserva al suo interno stucchi, statue e quadri della fine dell’Ottocento, opere di vari artisti napoletani. Fondato nel 1860, dall’imprenditore Vincenzo Apuzzo, riscosse immediatamente un enorme successo e riscontro da parte della popolazione di ogni ceto, richiamata dall’opera di pasticceri, gelatai, e baristi, di cui si avvalse il suo fondatore; ciò, nello stesso tempo, gli procurò la benevolenza della famiglia reale ed il riconoscimento per decretodi “Fornitore della Real Casa”. Si prosegue lungo Via Chiaia dove si incontra il teatro Sannazzaro, noto come la “Bomboniera di via Chiaia”. Esso, nel 1888, fu il primo ad essere illuminato per mezzo di luce elettrica e nel 1889 vide la prima di “Na’ santarella”, commedia di Eduardo Scarpetta. Si giunge a Piazza dei Martiri, con la sua celebre fontana dedicata ai Martiri Napoletani e si prosegue fino alla Villa Comunale, il “Real Passeggio di Chiaia”. Il suo primo nucleo risale al 1697, quando il viceré duca di Medina coeli fece piantare lungo la riviera di Chiaia un doppio filare di alberi abbellito da 13 fontane, indirizzando una prima idea di passeggiata. Tra il 1778 e il 1780 l’area della spiaggia lungo la riviera fu convertita in un vero e proprio passeggio, un giardino urbano molto in voga in quegli anni, Una delle tappe della nostra passeggiata prevede la visita alle stanze di una delle piu famose  case di tolleranza di Napoli. Oggi la struttura ottocentesca è inglobata in un hotel che ha conservato ancora le stanze con il nome delle ragazze che le utilizzavano e il listino prezzi per le loro prestazioni.

Appuntamento: Ore 10:30  raduno degli associati presso il Gambrinus  – degustazione di un bel caffè  e partenza.Ore 10:40 inizio visita guidata. Durata  2 ore circa  Contributo associativo : euro 10 per associati e Cral affiliati – euro 12 per non associati. Nel  contributo è compresa  la visita guidata con guida turistica abilitata e la degustazione Caffè.  Informazioni e prenotazione obbligatoria. Assodipendenti  3386702541 o 081.19463799- 081.6140920 ( Dopo le ore 16,30)

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

scroll to top

Send this to a friend