Le Stanze private della Regina aperte al pubblico al Palazzo Reale di Napoli

Le-Stanze-private-della-Regina-aperte-al-pubblico-al-Palazzo-Reale-di-Napoli.jpg

Domenica 25 settembre 2016 ci sarà a Napoli un evento particolare. Verrà effettuata un’apertura straordinaria delle stanze private della regina all’interno del Palazzo Reale di Napoli.

Un’iniziativa che è stata già proposta a maggio e che ha riscosso un grande successo e che verrà ripetuta il giorno 25.

Quelle che si potranno eccezionalmente visitare sono le stanze private della regina Maria Amalia di Sassonia che durante vari restauri hanno svelato molte sorprese.

E’ stata ritrovata infatti la decorazione originale del soffitto, un dipinto murale del 1738 realizzato da Nicola Maria Rossi, allievo di Francesco Solimena.  Nel 1990, furono ritrovati dei passetti ai lati dell’alcova della Regina, dipinti da Domenico Antonio Vaccaro, e, dai saggi di pulitura nell’ambiente intermedio (l’alcova) si appurò che l’affresco della volta era stato ricoperto da uno scialbo di intonaco e da una partitura di finti stucchi ornamentali di cartapesta dorata, rimossi a giugno 2016.
In occasione di questo evento eccezionale, che si svolge per le Giornate Europee del Patrimonio 2016 ci sarà  la visita guidata gratuita agli ambienti negli orari di seguito indicati.

Domenica 25 a Palazzo Reale si entrerà a prezzo normale di 4 euro e ci sarà la visita guidata gratuita alle stanze della Regina ai seguenti orari.
Orario delle visite: 9.30/10.30/11.30/12.30/13.30/14.30/15.30/16.30
Per le visite guidate gratuite l’appuntamento è alla Sala XIV

Visita alle stanze della Regina: prezzi, orari e date

  • Quando:  Domenica 25 settembre 2016 visite guidate gratuite dalle 9,30
  • Dove: Palazzo Reale di Napoli  
  • Prezzo biglietto:   ingresso Palazzo 4 euro – vista guidata gratuita
  • Contatti e informazioni:   evento facebook

[ad name=”Napoli-end”]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

scroll to top

Send this to a friend