14 Bandiere blu alle spiagge della Campania

14-Bandiere-blu-alle-spiagge-della-Campania.jpg

Anche quest’anno le spiagge della Campania sono state premiato con ben 14 bandiere blu, così come l’anno scorso, facendo risultare la nostra regione la prima regione del sud Italia nella graduatoria di questo ambito riconoscimento.

Il totale delle località campane premiate è rimasto lo stesso ma alla nostra regione non è stato riconosciuta una “bandiera” a Sapri, che la ha persa, ma alla spiaggia di San Mauro Cilento che risulta “una new entry”.

Comunque cresce il numero delle Bandiere Blu in Italia e per il 2016 ci sono ben 293 spiagge e 152 località premiate dalla Fee (Foundation for Environmental Education). Per il 2016 è sempre in testa la Liguria con 25 bandiere blu poi la Toscana al secondo posto con 19 località premiate e le Marche al terzo posto con ben 17 “bandiere blu”. La Campania è quarta in Italia con 14 località premiate.

L’elenco completo di tutte le Bandiere Blu della Campania

provincia di Napoli

  • Massa Lubrense – Baia delle Sirene, Marina del Cantone, Marina di Puolo, Recommone
  • Anacapri – Faro/Punta Carena, Gradola/Grotta Azzurra

provincia di Salerno

  • Ascea – Piana di Velia, Torre del Telegrafo, Marina di Ascea
  • Vibonati – Torre Villammare/Santa Maria Le Piane, Oliveto
  • Montecorice – San Nicola, Baia Arena, Spiaggia Agnone, Capitello
  • Agropoli – Torre San Marco, Trentova
  • Capaccio – Varolato/La Laura/Casina d’Amato, Ponte di Ferro/Licinella, Torre di Paestum/Foce Acqua dei Ranci
  • Positano – Spiaggia Arienzo, Spiaggia Fornillo
  • Casal Velino – Dominella/Torre, Lungomare/Isola
  • Centola – Marinella, Palinuro (Le Saline, Le Dune, Porto)
  • Pollica – Acciaroli, Pioppi
  • Castellabate – Lago Tresino, Marina Piccola, Pozzillo/San Marco, Punta Inferno, Baia Ogliastro
  • San Mauro Cilento – Mezzatorre
  • Pisciotta – Sud (Ficaiola, Torraca, Gabella), Nord (Pietracciaio, Fosso della Marina, Marina Acquabianca)

Cosa sono le bandiere Blu della FEE e perché sono importanti

la Bandiera Blu è uno dei riconoscimenti più ambiti per le coste. Istituita come triconoscimento internazionale nel 1987, Anno europeo dell’Ambiente, viene assegnata ogni anno, in 49 paesi europei ed extra-europei, dalla FEE (Foundation for Environmental Education) un’organizzazione internazionale non governativa e no-profit che opera con il supporto e la partecipazione di due agenzie dell’ONU: UNEP (Programma delle Nazioni Unite per l’ambiente) eUNWTO (Organizzazione Mondiale del Turismo).

La Bandiera Blu è un premio particolare, un “eco-label” che viene assegnato alle località turistiche balneari che rispettano alcuni criteri relativi alla gestione sostenibile del territorio.

In sintesi questi importanti criteri sono:

  • Qualità delle acque
  • Educazione ambientale ed Informazione
  • Gestione Ambientale
  • Servizi e Sicurezza

Dunque non solo acque pulite ma anche sicurezza e servizi e una completa gestione ambientale della zona.

Successivamente durante la stagione estiva, tutte le località insignite della Bandiera Blu, sono oggetto di visite di controllo, per verificare la conformità ai criteri stabiliti dal Programma.

Naturalmente ciò non significa che il resto delle coste della Campania non siano perfettamente balneabili ma solo che in questi comuni, premiati con la Bandiera blu, oltre alla ottima qualità delle acque c’è anche una buona “coscienza ambientale” e una alta qualità dei servizi correlati.

Tutte le spiagge italiane 2016

 [ad name=”Napoli-end”]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

scroll to top

Send this to a friend