5 visite guidate a Napoli: weekend 21-22 maggio 2016

5-visite-guidate-a-Napoli-weekend-21-22-maggio-2016.jpg

Tantissime più visite guidate a Napoli con il maggio dei monumenti con tanti eventi proposti dalle varie associazioni che lavorano sul territorio. Vi consigliamo di seguire anche lo speciale su Maggio con tutti gli eventi della settimana per un panorama più completo.

Questa settimana visite solo in città iniziando da una originale passeggiata da Piazza dei Martiri a Castel dell’Ovo tra l’arte e la grande storia di Napoli. Poi un affascinante tour lungo le antiche mura quattrocentesche e le Torri di Porta Capuana, attraverso l’urbanistica cittadina al tempo degli Aragonesi e una visita alla Certosa di San Martino che ci farà ricostruire le vicende che portarono alla trasformazione della Certosa in Museo Nazionale destinato a divenire lo scrigno delle memorie patrie. Domenica la grande storia delle arti sanitarie a Napoli con la bellissima farmacia degli incurabili ed il decumano superiore e poi una passeggiata narrata tra i vicoli dei quartieri popolari per poter rivivere l’atmosfera medievale con una visita agli scavi di San Lorenzo.

Tante altre visite con lo speciale su Maggio dei Monumenti e gli eventi della settimana fino al 27 maggio. Vi ricordiamo che è anche possibile fare una interessante visita guidata nel Museo del Sottosuolo di Napoli con la guida de “’O Munaciello” o un’altra alla Sanità, all’ampio e ben conservato tratto dell’Acquedotto Augusteocostruito nel 10 dC.

Chiedete sempre informazioni e prenotate ai numeri di telefono indicati delle associazioni per avere maggiori dettagli su quanto da loro proposto. Buon fine settimana a tutti.

Sabato 21 maggio – Dai Palazzi al Castello. Da Piazza dei Martiri a Castel dell’Ovo

castel dell'ovo

Contributo 8 euro.Con Megaride. Una straordinaria passeggiata per le vie di Napoli, dove si è rapiti dalla magnificenza dei palazzi, dalle bellezze delle chiese, dallo stesso intrigo di vie e viuzze che ci raccontano di arte, di storia, di vita quotidiana. Il percorso di sabato, si propone di vivere queste sensazioni coniugandole con la storia e l’arte del Monumento ai martiri napoletani,  Palazzo Partanna, realizzato da Mario Gioffredo e successivamente ristrutturato da Antonio Niccolini con forme neoclassiche per Lucia Migliaccio, moglie morganatica di Fernando I di Borbone, Palazzo Calabritto, ristrutturato da Luigi Vanvitelli nella seconda metà del Settecento. Passeggiando lungo piazza Vittoria, si vivrà quella che è stata la creazione di Villa Reale, l’attuale Villa Comunale, fino ad arrivare a Castel dell’Ovo, sorto sull’isolotto di Megaride.

 Appuntamento: ore 16.30 presso edicola in Piazza dei Martiri Termine attività culturale: ore 18.30-18.45 circa. Costo per soci € 6 comprensivo di visita guidata, servizio auricolari, per non soci € 8. Prenotazione obbligatoria Megaride 3481149647

Sabato 21 maggio – Le antiche mura e la storia di Giuditta Guastamacchia

chiesa di san giovanni a carbonara

Contributo 8 euro. Con Assodipendenti. Un affascinante Tour guidato lungo le antiche mura quattrocentesche e le Torri di Porta Capuana, attraverso l’urbanistica cittadina al tempo degli Aragonesi, illustrando la storia delle maestose torri di Porta Capuana e della fontana del Formello, importante risorsa idrica della Napoli rinascimentale e barocca. Proseguiremo percorrendo le mura esterne di Castel Capuano verso il luogo detto un tempo a Cape a Vicaria sede di esecuzioni capitali fino agli inizi del XIX secolo e dove fu giustiziata Giuditta Guastamacchia di cui secondo leggenda si racconta che il suo fantasma aleggi ancora tra le vie della zona, con illustrazione storica del luogo e della famigerata colonna infame nonchè sulle origini del gioco del lotto che nacque proprio all’interno di Castel Capuano. Ci incammineremo poi alla volta di Via Cesare Rosaroll per giungere al seicentesco Palazzo Caracciolo in Pontenuovo, con visita interna ai cortili ed alla scala padronale. Ultima tappa sarà il Complesso Conventuale di San Giovanni a Carbonara

Appuntamento: Ore 10,30 davanti alla chiesa di Santa Caterina a Formiello  adiacenze Porta Capuana. Contributo Euro 6 soci, euro 8 non soci. Bambini fino a 12 anni  di  eta’ gratis. Informazioni e prenotazione obbligatoria. Assodipendenti  081.6140920 dopo le 17,30 – 3386702541

Sabato 21 maggio – Ricordi di Casa Borbone al Museo di San Martino

certosa di san martino

Contributo 6 euro + 6 euro ticket ingresso. Con Locus Iste. Nell’ambito del Maggio dei monumenti 2016 dedicato al trecentesimo anniversario della nascita di Carlo di Borbone ricostruiremo le vicende che portarono alla trasformazione della Certosa in Museo Nazionale destinato a divenire lo scrigno delle memorie patrie, prontissimo ad accogliere collezioni che ci narrano la Storia della città. Nell’anno 1716 nasceva Carlo di Borbone. Pochi anni più tardi, appena diciottenne, era incoronato Re delle Due Sicilie. Con lui Napoli diviene nuovamente la capitale di un regno indipendente e pronto a raccogliere il frutto delle conquiste dell’illuminismo più recente. Re Carlo con la sua lungimiranza seppe porre le premesse per lo sviluppo del commercio, della produzione e della navigazione. Con la visita ripercorreremo insieme le tappe salienti di questa parte della storia partenopea che visse in quel momento “la sua ora più bella”. Nella Sezione Navale ammireremo la splendida Lancia a 24 remi dono della città di Napoli a Re Carlo forse un ringraziamento per aver impedito al Cardinale Spinelli di introdurre nel Regno l’Inquisizione. Grazie all’intervento del Re fu ricostituita una flotta reale e le coste furono pattugliate da “legni leggeri” contro le incursioni dei pirati algerini e tripolini. Poi la Sezione “Immagini e Memorie” con la cornice dei silenziosi luoghi della spiritualità certosina.

Appuntamento:  piazzale San Martino  ore 11.30. Contributo organizzativo: 6 euro + 6 euro ticket ingresso Museo di San Martino Per info e prenotazione obbligatoria: Locus Iste 3472374210

Domenica 22 maggio – le arti sanitarie a Napoli la farmacia degli incurabili ed il decumano superiore

farmacia degli incurabili

Contributo 13 euro Con Sirecoop- L’itinerario partirà dalle origini della città greco-romana e, conducendo i visitatori sul decumano superiore, quello meno noto ma come gli altri ugualmente ricco di bellezze storico-artistiche proseguirà presso il Complesso degli Incurabili. Esso è costituito dal Museo delle Arti Sanitarie, dai Chiostri e, soprattutto, dalla Farmacia Storica, capolavoro del Settecento che nasce dalla ristrutturazione dell’antica spezieria cinquecentesca dell’Ospedale degli Incurabili. Al suo interno si trova un salone e una piccola sala laboratorio, arredati con scaffalature di noce elegantemente intagliati, opera, come il tavolo centrale, dell’ebanista Agostino Fucito, sulle quali sono ordinatamente disposti albarelli ed idrie,  tipici contenitori da farmacia,  decorati bucolicamente a chiaroscuro turchino, ampolle in vetro di murano e vasi maiolicati dipinti da Lorenzo Salandra e Donato Massa (famoso decoratore del chiostro maiolicato di Santa Chiara) con scene bibliche ed allegorie. Il pavimento in cotto maiolicato è attribuibile a Giuseppe Massa.

Appuntamento: ore 11:00 alla Chiesa di Santa Maria di Costantinopoli, via Costantinopoli. Da li itinerario attraverso il decumano superiore fino al alla Farmacia degli Incurabili.  13:30 Conclusione delle attività. Contributo organizzativo: intero euro 13,00 / euro 5,00: 11-16 anni / gratuito: under 11. (di cui una parte sarà devoluta all’Associazione Il Faro di Ippocrate e sarà interamente per la manutenzione e interventi migliorativi del complesso degli incurabili. Nulla percepisce il Museo ed i membri dell’associazione curatrice tra l’altro del Museo stesso.). La prenotazione è obbligatoria  Sirecoop 392/2863436.

Domenica 22 maggioAlla riscoperta della Napoli medievale e gli scavi di San Lorenzo

scavi di San Lorenzo

Contributo Intero € 14 compreso ingresso scavi San Lorenzo. Con Insolitaguida. Chi non conosce la città di Napoli con le sue tradizioni, gli aneddoti e la sua cucina, ma quanti di noi, Napoletani compresi, possiamo dire di conoscere la storia di Napoli?. Insolitaguida propone una passeggiata narrata tra i vicoli dei quartieri popolari per poter rivivere l’atmosfera medievale attraverso l’architettura dei palazzi, delle strade e non solo. Si rievocheranno la storia delle famiglie dei Pappansogna, Capece Minutolo, i BocciaBoccia e tante altre ancora, con i loro intrecci, le loro tresche. La passeggiata, dalla durata di due ore circa, ha inizio dove un tempo la città di Napoli raggiungeva mare: via Mezzocanonne, dove ritroviamo il più “mistico” dei sedili: il Sedile del Porto. Da qui attraverso un labirinto di vicoli e “vicarielli” si visiteranno i più importanti sedili della Napoli di un tempo. Attraversando i Cardini si giunge in piazzetta Nilo dove si innalza la statua del Nilo, testimonianza di quello che un tempo era il Sedile del Nilo, “sfrattato” nel corso degli anni in una piazza adiacente. Il tuffo continuerà nel piazzale antistante la chiesa di San Lorenzo, il cui campanile, in epoca borbonica è stato fregiato di tutti gli scudi gentilizi appartenuti alle nobili famiglie. Eccezionalmente il tour sarà integrato con la visita agli scavi di San Lorenzo ( prezzo del biglietto incluso nel contributo di partecipazione). la passeggiata terminerà all’interno della cattedrale di Napoli, davanti la cappella dei Capece-Minutolo

Appuntamento ore 10,30 dove è comunicato in fase di prenotazione Contributo Intero € 14; Ridotto (soci, studenti, over 65) € 12  prezzo del biglietto di San Lorenzo incluso nel contributo di partecipazione. la prenotazione è obbligatoria al 338 965 22 88

 [ad name=”Napoli-end”]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

scroll to top

Send this to a friend