4 visite guidate da non perdere: weekend 25-26 aprile 2015

4-visite-guidate-da-non-perdere-weekend-25-26-aprile-2015.jpg

C’è sempre l’imbarazzo della scelta nel compilare una proposta di visite guidate. Sono tante quelle che ci giungono e tutte sono suggerite da associazioni affermate sul territorio che si avvalgono di preparati e competenti storici dell’arte. E poi diciamocelo: la nostra città e il nostro territorio sono tesori da scoprire e lo possiamo fare in compagnia di queste associazioni. Per questo weekend 4 capolavori: il Vesuvio, Baia e i suoi tesori, le Ville Vesuviane del Miglio d’Oro  e i giardini della Reggia di Portici. Che volete di più. A chi non bastasse vi ricordiamo che dal 18 aprile al 31 maggio 2015, il sabato e la domenica, dalle 9.30 alle 13.30, i 5 musei universitari del Centro Musei delle Scienze Naturali e Fisiche dell’Università degli Studi di Napoli “Federico II” potranno essere visitati gratuitamente. Buon fine settimana.

Sabato 25 aprile – Viaggio nel ventre del Vesuvio

Festival dell’arte e della cultura all’ombra del Vesuvio

Da Assodipendenti – una bella vista guidata da non perdere nel ventre del gigante addormentato: il Vesuvio.. Questa escursione ci consentirà di comprendere a 360° le caratteristiche geo-morfologiche del vulcano più famoso e studiato  al mondo lo Sterminator Vesuvius, e la visita si articolerà in due momenti: Aper –Vesuvio: il vulcanologo inizierà partendo dalle false leggende legate alla nascita del Vesuvio fin dai tempi più antichi;   La Grande Ascesa: successivamente si partirà, con le auto, verso il cratere. Una volta arrivati a quota 1000 m., si proseguirà a piedi per ascendere al Gran Cono., dove il vulcanologo si soffermerà per far ammirare il paesaggio che si incontra compreso la visione del Vulcano Somma, e continuerà insieme agli ospiti fino alla cima del cratere continuando a far innamorare sulle grandiosità del Vesuvio. Giunti alla sommità si potrà osservare il gran vuoto del cratere, le colate laviche delle eruzioni più recenti e l’impareggiabile panorama rappresentato dal Golfo di Napoli. Al termine della passeggiata fino alla fine del cratere si rientra dallo stesso sentiero per scendere al piazzale di quota 1000. Pranzo libero. Al termine rientro ai luoghi di provenienza.

Appuntamento Ore 10,00 : Raduno dei partecipanti presso la rotonda con la scultura di pietra lavica raffigurante un grande occhio – appuntamento presso la località “Siesta” situata all’inizio della Mostra Creator Vesevo a Via Osservatorio lungo la strada che conduce al cratere per incontrare il vulcanologo Quota di partecipazione : € 6 p.p. +: biglietti d’ingresso al vesuvio euro 10. L’ingresso al Vesuvio è gratuito per ragazzi fino a 10 anni di età. Visita guidata  con esperto in vulcanologia dall’inizio fino alla fine del tour – omaggio di 1 libro sulla storia del Vesuvio ( solo per gli associati ) ; Scheda  Tecnica dell’itinerario: circa 3  ore max.  Assodipendenti cell: 3386702541 – Tel:081.19463799- 081.6140920 ( Dopo le ore 17,30)

Domenica 26 Aprile Il parco archeologico delle terme di Baia

terme di baia

Con Megaride  – Il luogo storico designato per l’incontro è lo straordinario Parco Archeologico delle Terme di Baia, luogo scelto, nell’antica Roma, dalle stesse famiglie imperiali per la salubrità del clima e le proprietà terapeutiche delle sue acque. Quello che oggi definiamo il Parco Archeologico delle Terme di Baia è ubicato nella parte vicino al mare. Secondo la leggenda Baia prese il nome da uno dei compagni di viaggio di Ulisse Baios ed è stata sempre una cittadina rinomata per le sue acque termali e per la mitezza del suo clima ed era uno dei luoghi preferiti della Roma antica Repubblicana. Lo stesso Orazio in una sua citazione posta all’ingresso del Parco Archeologico riteneva che nulla risplendesse quanto l’amena Baia. La cittadina divenne molto famosa anche perché molti imperatori la scelsero come residenza balneare anche per la presenza di sorgenti di acque solfuree e allestirono ville sontuose.Purtroppo a causa di movimenti tellurici e fenomeni eruttivi e bradisismici molti monumenti di Baia sono distrutti e molti sommersi.

Appuntamento  –  ore 10.00 presso il Bar “Monkey” in via Lucullo, ubicato nei pressi del porto, nella piazzetta dell’ex stazione cumana di Baia, l’attività culturale inizierà alle ore 10.30. Per la visita l’orario ultimo di prenotazione per la partecipazione è alle ore 9.30, in quanto, data la mancanza del sistema di biglietteria presso il Parco Archeologico delle Terme di Baia, le Associazioni AMT e MEGARIDE provvederanno all’acquisto dei biglietti di ingresso fino al suddetto orario, poiché questo servizio sarà effettuato presso il Castello di Baia. Il parcheggio per le auto è all’interno del porto di Baia. Usciti dal parcheggio proseguire a destra su via Lucullo, 150 m. A sinistra c’è il bar. I costi sono: Biglietto di ingresso al Parco Archeologico Termale: € 4 Il costo per la visita guidata è € 8, comprensivo di servizio auricolare. Il costo riservato per gli Associati Megaride è: € 6 (comprensivo di servizio auricolare).  La prenotazione, per fini organizzativi, è obbligatoria. MEGARIDE Tel. + 39 3481149647

Domenica 26 aprile – Le Ville Vesuviane del Miglio d’Oro 

ville vesuviane miglio d'oro

Con Econote  – l’associazione culturale ha organizzato uno speciale tour guidato tra le splendide ville vesuviane di Ercolano e Torre del Greco, ossia nel tratto meglio conosciuto come Miglio d’Oro per la sua spettacolare bellezza. Attorno al 1738 Carlo di Borbone fece costruire a Portici una reggia sulla costa vesuviana. Da quel momento l’aristocrazia napoletana cominciò a far erigere una serie di ville sulla strada nei pressi della reggia (l’attuale  statale tirrenica inferiore). Fu così che questo tratto, molto vicino agli scavi, per il suo spettacolo artistico e paesaggistico venne chiamato proprio Miglio d’Oro: sono circa 200 le ville che sorgono, infatti, tra San Giovanni a Teduccio, Barra, San Giorgio a Cremano, Portici, Ercolano e Torre del Greco, erette da architetti del calibro di Luigi Vanvitelli, Ferdinando Fuga, Ferdinando Sanfelice, Domenico Antonio Vaccaro e Mario Gioffredo.  Durante la visita guidata si ammireranno, in particolare, Villa Campolieto e il Parco sul mare di Villa Favorita ad Ercolano e Villa delle Ginestre a Torre del Greco, quest’ultima strettamente legata alla vicenda biografica e artistica di Giacomo Leopardi vi trascorse l’ultima stagione della sua vita.

Appuntamento – ora 9 a Villa delle Ginestre a Torre del Greco. costo di 12 euro + 5 euro di tessera associativa (gratis per i già tesserati). prenotazione obbligatoria. Per maggiori informazioni sull’evento (attivato solo con un minimo di 5 partecipanti)  Info Econote 3474504251

Domenica 26 aprile – il Giardino segreto della Reggia di Portici

visita guidata reggia di portici

Con Musa – Organizzata dai Musei delle Scienze Agrarie dell’Università di Agraria a Portici la visita ci propone un itinerari particolare. Un tesoro del passato, ferito dal vento: una ricchezza da riscoprire per tutti. La Reggia e il suo Parco sono il tesoro più grande, ma poco conosciuto, della città di Portici. Il 16 giugno 2014 una tempesta ha provocato notevoli e gravi danni al bosco e all’orto botanico, ma grazie all’impegno costante di tutti è ora possibile riaprire al pubblico queste strutture. Per tutti coloro che amano la nostra storia, per quelli che non la conoscono e vogliono scoprirla e per chi ama passeggiare nel verde, offriamo un viaggio tutto nuovo, un percorso nella parte più nascosta e poco conosciuta della Reggia di Portici. L’Orto Botanico è la porta per un nuovo cammino: potrete ammirare il giardino segreto, l’area della pallacorda, il castello e la sua cappella. Tesori poco fruibili al pubblico e ora aperti alla meraviglia di tutti. Guide esperte vi accompagneranno alla scoperta di piccoli grandi segreti di questo nuovo percorso di visita.

Appuntamento : ore 10:30 incontro dei partecipanti presso la biglietteria dei Musei, via Università 100 Portici (Na) ore 12:30 fine percorso di visita. Contributo organizzativo: 7€ PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA Info e prenotazioni Musa 081 2532016 (dal lunedì al venerdì 9,30-14,30).

[ad name=”Napoli-end”]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

scroll to top

Send this to a friend