Musei gratis domenica 1 Marzo 2015| #DomenicalMuseo

DOMENICA-1-marzo-musei-gratis.jpg

Continua a riscuotere un enorme successo l’iniziativa #DomenicalMuseo, proposta dal Mibac il Ministero per i Beni Culturali e Ambientali, che prevede l’apertura gratuita di tutti i musei e le aree archeologiche statali la prima domenica del mese.

Di seguito troverete un elenco dei siti di Napoli che rimarranno aperti, ma, se volete visitare le tante altre aree museali e archeologiche della Campania, potete consultare l’elenco completo sul sito del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali.

Come abbiamo già fatto nei mesi scorsi in questa occasione vi parleremo brevemente, a fine articolo, di uno dei musei visitabili: dunque un museo al mese a Napoli con la presentazione breve della splendida villa Floridiana una grande villa neoclassica sulle colline del Vomero e di Villa Lucia (ora privata) che una volta era unita alla Floridiana.

Altre presentazioni brevi le trovate nei seguenti articoli precedenti: Appartamento storico di Palazzo Reale (febbraio 2015) Museo del Novecento (gennaio 2015), Certosa di San Martino (dicembre 2014) e Villa Pignatelli (novembre 2014).

Musei statali Gratis a Napoli domenica 1 marzo 2015

  • Appartamento Storico – piazza Plebiscito, 1 – Telefono: 0815808111 – 081400547
  • Castel Sant’Elmo – via Tito Angelini, 22 – Telefono: 0812294401 848800288
  • Certosa di San Martino – largo San Martino, 5 – Telefono: 0039.081.2294541
  • Complesso termale di via Terracina – Via Terracina – Telefono: +39.081.4422220 (Ufficio Archeologi della Soprintendenza)
  • Crypta Neapolitana – Salita della grotta, 20 – Telefono: 081/669390 e 081/2301030
  • Museo Archeologico Nazionale di Napoli – Piazza Museo Nazionale, 19 – Telefono: +39.081.4422149 (Punto informazioni del Museo); +39.081.4422111 (centralino)
  • Museo del Novecento – via Tito Angelini, 22 – Telefono: 0039.081.2294401 (breve descrizione a fine articolo)
  • Museo della Ceramica Duca di Martina – via Cimarosa, 77 / via Aniello Falcone, 171 – Telefono: 0039.081.5788418
  • Museo di Capodimonte – via Miano 2 – Telefono: 0817499111 – 081749915 – 848800288
  • Museo di San Martino – largo San Martino, 5 – Telefono: 0039.081.2294541
  • Museo Diego Aragona Pignatelli Cortes – Riviera di Chiaia, 200 – Telefono: 0039.081.76123560039.081.669675
  • Palazzo Reale di Napoli – Piazza del Plebiscito, 1 – Telefono: 0815808111 081 400547 biglietteria numero verde 848800288
  • Parco di Capodimonte – Via Miano, 4 – Telefono: 0817410080 0815808278
  • Parco e Tomba di Virgilio – Salita della grotta, 20 – Telefono: 081669390
  • Villa Floridiana – via Cimarosa, 77 / via Aniello Falcone, 171 – Telefono: 0039.081.5788418
  • Villa Pignatelli – Riviera di Chiaia, 200 – Telefono: 0039.081.7612356 0039.081.669675

Bonus: un museo al mese – La villa Floridiana e Villa Lucia

villa floridiana

Villa Floridiana è una splendida villa neoclassica sulla collina del Vomero con grande parco pubblico liberamente accessibile. Un’idea della vastità del parco la si ha guardandolo dalla Riviera di Chiaia: un grande polmone verde che si staglia tra le fitte case del Vomero. La villa fu costruita agli inizi dell’800 per volere di Ferdinando IV che la donò, assieme alla villa vicina, a Lucia Migliaccio, duchessa di Floridia, sua preferita. Nel 1815, dopo la morte della moglie avvenuta l’anno prima, il re sposò la Migliaccio senza però concederle il titolo di regina e le donò le ville come regalo di nozze. All’epoca villa Floridiana era una residenza di campagna: la ristrutturazione fu affidata all’architetto Antonio Niccolini che la trasformò, in due anni, in una splendida villa su due piani in stile neoclassico. Il grande giardino, con belvedere sul golfo, fu tramutato e arricchito con un gran numero di piante, con la supervisione di Friedrich Dehnardt, direttore dell’Orto Botanico di Napoli. Piena di ampi saloni decorati con stucchi e marmi di ispirazione classica, la villa ospita oggi il museo dedicato al duca della Martina, in cui sono esposte principalmente porcellane e maioliche. Si accede da via Cimarosa o da via Aniello Falcone con ingresso libero al Parco ed al Museo. Attualmente (Febbraio 2015) il parco è in fase di ristrutturazione ma è comunque ricco di sentieri con grandi aree boschive e spazi aperti con grandi aiuole e prati. E’ molto frequentato anche d’inverno e consente belle passeggiate in un ambiente ricco di vegetazione ed a due passi dalla grande area pedonale del centro commerciale del Vomero. Chiudiamo raccontandovi brevemente di Villa Lucia altravilla neoclassica in stile pompeiano situata nel quartiere Vomero che fu costruita assieme alla Floridiana sempre per volere di re Ferdinando IV, ed anche questa dal Niccolini. Dotata di un grande parco era collegata a Villa Floridiana con un ponte: oggi ne è separata da un muro di cinta. Era parte del complesso donato dal Re a Lucia Migliaccio, duchessa di Floridia ma, alla morte della duchessa, Villa Lucia, passò ad uno dei suoi figli, il conte Luigi Grifeo principe di Partanna. Nel 1888 una parte dei terreni appartenenti al parco di Villa Lucia, di proprietà della famiglia di Lamont Young, furono espropriati per consentire la costruzione della Funicolare di Chiaia. Oggi è di proprietà privata e non accessibile dal pubblico ed è raggiungibile attraverso un vialetto sito affianco alla stazione di via Cimarosa della Funicolare di Chiaia.

[ad name=”Napoli-end”]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

scroll to top

Send this to a friend