Notte d’Arte 2014: il programma della notte bianca al centro storico

Notte-bianca-al-Centro-storico-il-programma-di-Notte-d’Arte-2014.jpg

Nella notte tra sabato 13 e domenica 14 dicembre 2014 ci sarà una grande festa nel centro storico di Napoli: una notte bianca che animerà tanti quartieri fino alle prime luci dell’alba. Ne parlammo tempo fa dandovi l’anteprima dell’evento che quest’anno ha come tema ”la cultura mediterranea tra storia ed enogastronomia”.

Le tante strade della seconda municipalità di Napoli saranno coinvolte nella manifestazione che si svolgerà negli ex quartieri Avvocata, Montecalvario, Mercato, Pendino, Porto e S. Giuseppe dalle ore 18.00 alle ore 3.00 di sabato 13 dicembre 2014.

Tanti luoghi d’arte rimarranno aperti fino alla mezzanotte e molti anche oltre: si potrà entrare al Conservatorio di San Pietro a Majella per dei concerti degli allievi, nel Complesso di San Domenico Maggiore per la mostra gratuita  “Il Bello o il Vero. La scultura napoletana del secondo Ottocento e del primo Novecento”, o nelle tante chiese che rimarranno aperte per l’occasione come la Chiesa di Sant’Anna dei Lombardi o quella di Santa Chiara. Molte le piazze piazza coinvolte con i più grandi eventi che si svolgeranno a piazza del Gesù e piazza Dante ma alcune manifestazioni si svolgeranno anche a Porta Nolana e ai Banchi Nuovi ed ovviamente in molte chiese del Centro storico.

Vediamo di seguito i principali appuntamenti

A Piazza Dante ci sarà un grande evento che vedrà a partire dalle ore 21 salire sul palco alcunitra i più noti rapper della scena napoletana. Na Bomb, nasce da un’idea di #FlavaNapoli Flava Ent. con Sonakine, nel voler racchiudere tutti i talenti di “Rap Campano”, in un unico progetto discografico, unendo vecchia e nuova scuola artistica. In piazza ci saranno Lucariello, Clementino,Sonakine, Dariofresko, Djsnatch, Skarraphone, Uomodisu, Shaone, Paura O’3,  Aka e anti altri.

A Piazza San Domenico, ci saranno momenti di musica e spettacolo curati da Radio Amore e poi il concerto di Pavelmolina, a cura dell’Istituto di cooperazione e sviluppo Italia Cuba.  

In Piazza del Gesù si celebrerà l’anteprima del Napoli Strit Food Festival” con tante bancarelle e furgoncini che prepareranno ogni tipo di pietanza, coniugando uno stile di strada con un’ottima qualità e un’ampia proposta.  

Al Conservatorio di San Pietro a Majella fino a notte fonda si svolgeranno molti concerti proposti dagli allievi del conservatorio.

Ai Quartieri Spagnoli, uno spettacolo di musicucina realizzato nell’ortofrutta di Angelo e Tina che da anni regalano corsi di cucina ad immigrati. La cittadinanza sarà coinvolta anche con un gioco a premi.

La Chiesa di S.Giuseppe delle Scalze  si trasformerà in mercatino e farà ancora una volta da cornice al design contemporaneo e, all’interno della navata, tra gli stand degli espositori, troverà spazio anche un ricco programma di spettacoli teatrali, musica dal vivo, installazioni artistiche oltre visite guidate all’interno del sito storico-artistico.  

Il Museo Cappella San Severo e Palazzo Zevallos Stigliano rimarranno aperti fino a mezzanotte con prezzi particolari. A Palazzo Stigliano ricordiamo che c’è la mostra Tanzio da Varallo incontra Caravaggio”

[ad name=”Napoli-end”]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

scroll to top

Send this to a friend